RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

4 novembre 2014

RABBIT SYNDROME (SINDROME DEL CONIGLIO)

Contrazioni involontarie, rapide, ritmiche, continue dei muscoli periorali come effetto dell'uso prolungato di un antipsicotico quale aloperidolo, flufenazina ed altri, ma con incidenza più bassa, quali tioridazina, olanzepina e risperidone.
Non si osservano movimenti anomali della lingua, del tronco e degli arti

Trattamento
Il disturbo solitamente è reversibile dopo pochi giorni dall'uso di farmaci anticolinergici, ma si può ripresentare se si sospendono questi.
Utile l'uso di antipsicotici atipici con effetto anticolinergico
Diazepam, levodopa e β-bloccanti non avrebbero alcun effetto sulla sindrome.

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI