RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

26 maggio 2017

Malattia di Brill-Symmer

Corrisponde al "linfoma nodulare"

Malattia di Bernard-Soulier

Disturbo ereditario della funzione piastrinica nel quale si verifica assenza di Gp Ib/IX, il recettore di von Willebrand.
È caratterizzato da piastrine giganti ed emorragia maggiore del previsto per il grado di trompocitopenia.

Sindrome di Budd-Chiari

Occlusione della vena epatica (ad es. da trombosi), associata a policitemia vera, gravidanza, stato post-partum, contraccettivi orali, emoglobinuria parossistica notturna e tumori intra-addominali, in particolare carcinoma epatocellulare.

Shelley, segno di

Pulsazione della cervice uterina in caso di insufficienza aortica

Mittelschmerz

Dolore addominale pelvico che si verifica nella donna durante l'ovulazione, all'incirca a metà del ciclo mestruale. 
Dal tedesco "dolore centrale."

25 maggio 2017

Alfa-fetoproteina (AFP)

L' AFP è una molecola prodotta normalmente dall'embrione e dal feto in via di sviluppo.


Valori normali
Maschi, femmine non gravide: < 16 ng/mL; Unità SI: < 16 mL
Femmine gravide alla 15°-18° settimana di gestazione: 10 – 150 ng/mL; Unità SI: 10 – 150 mL


Quando si richiede il suo dosaggio

Utilizzata più comunemente durante la gravidanza per rilevare un difetto del tubo neurale fetale, afflizione fetale, e/o morte del feto.

Negli uomini e nelle donne non gravide, l'AFP è utilizzata come marcatore tumorale per aiutare nella diagnosi dei tumori che producono l'AFP cioé:

-carcinoma epatocellulare

-tumore testicolare

-cancro ovarico

ma può essere elevata anche in caso di
-cirrosi alcolica.


ConvaTec, vicina alla persona stomizzata fin dall'inizio

Nella vita, può certamente accadere di soffrire di vari tipi di patologie, come ad esempio il tumore alla vescica o al retto, o di subire dei particolari eventi traumatici, come incidenti stradali. In questi casi vi può essere l’imminente necessità di un intervento chirurgico che preveda il confezionamento di una stomia, che si può classificare in tre principali tipi: la Colostomia, l’Ileostomia, e l’Urostomia. Il chirurgo, in questo caso, durante la fase operatoria, praticherà un’apertura sull’addome, temporanea o definitiva, per consentire la fuoriuscita degli effluenti.

Può accadere spesso, in fase post-operatoria, cheil paziente a cui è stata confezionata la stomia si ritrovi smarrito e privo di una guida che lo sostenga nell’affrontare questa nuova condizione fisiologica. Ciò è ancor più accentuato dal deficit e dall’inefficiente distribuzione della rete ambulatoriale peninsulare, non in grado di dare un solido e costante supporto all’alto numero di persone stomizzate sul nostro territorio.

ConvaTec, comprendendo l’importanza del sostegno, fa fronte a tali mancanze ed è totalmente vicina alle persone stomizzate, accompagnandole durante tutto il percorso che va dalla diagnosi alla fase post-operatoria. Azienda multinazionale di dispositivi medici, ConvaTecoffre una vasta gamma di soluzioni per la gestione della stomia. Tali dispositivi, oltre a svolgere la loro mera funzione di raccolta degli effluenti, sono progettati per agevolare il ritorno alla quotidianità: dal lavoro alla vita di coppia, dalle attività ricreative alle relazioni interpersonali.

Il sostegno alle persone stomizzate avviene tramite un servizio di consulenza ad hoc, chiamato ConvaTel. Da 20 anni, un gruppo di 15 consulenti specializzate aiuta gli stomizzati ed i loro familiari ad affrontare al meglio questo nuovo percorso. La loro costante dedizione, grazie anche alla relazione con gli infermieri stomaterapisti, ha permesso di creare una solida relazione con le persone stomizzatepaz, che continuano ad affidarsida anni ai loro preziosi consigli.

OggiConvaTel si amplia, entrando a far parte di un progetto più ampio chiamato me+, tramite il quale l’azienda si propone di offrire sia pratici consigli su come vivere in maniera tranquilla ogni attimo della propria quotidianità, ma anche e soprattutto ulteriori servizi gratuiti, quali la consulenza di una psicologa, di un avvocato e di una rete di esperti stomaterapisti.

Inoltre, registrandosi al programma me+, le persone interessate riceveranno gratuitamente la rivista ConTatto, interamente dedicata al mondo della stomia. La rivista offre informazioni e consigli interessanti per vivere al meglio con la stomia e permette di raccontare la propria esperienza, creando una comunità di persone che vivono gli stessi dubbi e le stesse difficoltà giornaliere.

Il confronto e la condivisione delle proprie storie permette così alle persone stomizzate di non sentirsi più sole e di accogliere positivamente questa condizione, comprendendo che ciò chesembra un insormontabile disagio, può in realtà essere affrontato grazie al grande sostegno che le circonda.

Scopri il mondo me+ cliccando qui

24 maggio 2017

Trazodone (Trittico)

é un farmaco italiano sintetizzato dalla casa farmaceutica Angelini che appartiene alla classe della piperazina e possiede effetti antidepressivi, ansiolitici, e ipnotici.

Indicato principalmente per i disturbi del sonno, presenta perció buona attività in caso di insonnia

Ha debole attività sul trasporto di serotonina, sui recettori 5-HT2A

È attivo sui recettori 5HT1A  e può accrescere l'attività ansiolitica

Presenta lieve effetto anti-depressivo, più debole rispetto ad altri agenti

Può essere aggiunto agli SSRI e ad altri agenti se l'insonnia diventa un problema

Il blocco a livello cerebrale alfa1-adrenergico e istaminergici H1 contribuisce agli effetti collaterali non frequenti peraltro quali priapismo e sedazione

La dose è di 50-200mg per os al momento di andare a letto in caso di problemi di insonnia

21 maggio 2017

Sulle eparine a basso peso molecolare

Nonostante i costi, sono ormai chiaramente considerate le migliori e sono meno frequentemente (5%) causa di sanguinamento


Sono utili:

per il trattamento dell'embolia polmonare acuta

per il trattamento della TVP acuta

per l'angina instabile


Provocano

meno frequentemente trombocitopenia ed osteoporosi rispetto all'eparina non frazionata


Dosaggi

enoxaparina (Lovenox) 30 mg o 1 mg/kg o 3000 anti-Xa U sc due volte al di

tinzaparina (Innohep) 175 U/kg sottocute una volta al di

dalteparina (Fragmin) 2500 anti-Xa U sottocute una volta al di

Infezioni anorettali, cause

Le infezioni anorettali più comuni includono

-infezioni batteriche e parassitarie (ad es., ascessi o infezioni dei tessuti molli)

-malattie sessualmente trasmissibili.


Negli uomini che hanno fatto sesso con uomini, cause più comuni di infezione anorettale sono le seguenti:

-Infezione gonococcica anorettale

-HSV (herpesvirus)

-Infezioni con patogeni enterici, solitamente Giardia lamblia, Entamoeba histolytica, o Campylobacter spp. e Chlamydia trachomatis

-Sifilide


Lesioni rettali sono comuni in pazienti HIV-infetti, in particolare ulcere perirettali ed erosioni dovute alla riattivazione dell'infezione da HSV.


Altre lesioni rettali più comunemente osservate in pazienti HIV-infetti sono condilomi acuminati, sarcoma di Kaposi e neoplasia intraepiteliale.

ANEMIA MACROCITICA

è caratterizzata da MCV superiore a 100.


Cause di macrocitosi ovvero di anemia macrocitica

Malattie ematologiche

carenza di folati o di cobalamina

sindromi mielodisplastiche

anemia aplastica e aplasia eritroide pura

leucemia

mieloma multiplo

reticolocitosi aumentata nell'anemia emolitica


Alcol


Malattie non ematologiche

malattie epatiche

ipotiroidismo


Farmaci

farmaci citotossici (antipirimidine e antipurine)

farmaci antifolati

Idrossiurea


Condizioni fisiologiche

aumentato MCV neonatale

Gravidanza


Ricorda che la carenza di ac. folico è molto più comune della carenza di vitamina B12.

19 maggio 2017

PRURITO, DIAGNOSI DIFFERENZIALE

Malattie della pelle

Xerosi (pelle secca)

Scabbia

Orticaria

Dermatite atopica

Dermatite da contatto

Morsi di artropodi (punture di insetti)

Pediculosi (pidocchi)

Dermatite erpetiforme

Prurito anogenitale

Lichen simplex cronico

Reazione da farmaci

Eruzioni orticarioidi della gravidanza

Follicolite



Altre malattie

Uremia

Iperbilirubinemia o colestasi

Epatite C

Uso di anfetamine o cocaina

Ipotiroidismo o ipertiroidismo

Parassiti intestinali

Linfomi, leucemie, altre neoplasie

Policitemia vera

Anemia sideropenica



Disturbi psichiatrici

11 maggio 2017

Pielonefrite, cause

Gli organismi che causano una pielonefrite sono solitamente batteri ma possono anche essere funghi o virus.

I pazienti con diabete, ipertensione, calcoli renali cronici, cistite cronica, anomalie congenite delle vie urinarie e le donne gravide sono più facilmente soggetti ad acquisire una pielonefrite rispetto ad altri gruppi.

L'escherichia coli è responsabile del 90% degli episodi in caso di tratto urinario anatomicamente normale

Proteus, klebsiella e e occasionalmente cocchi Gram-positivi rappresentano il resto degli agenti causali

Fibrosi polmonare, cause

La fibrosi polmonare idiopatica (IPF) ad eziologia sconosciuta, è caratterizzata da una prognosi sfavorevole e da assenza di un trattamento efficace.

Alcune forme di fibrosi polmonare possono essere attribuite all'esposizione a radiazioni o ad inalazione di materiali nocivi quali silice, amianto e polvere di carbone.

Condizioni polmonari che possono causare fibrosi polmonare comprendono anche polmonite, atelettasia, cancro delle cellule alveolari, edema polmonare e chirurgia polmonare o traumi.

Cause non polmonari includono malattia neuromuscolari come sindrome Guillain-Barré, sclerosi laterale amiotrofica, miastenia grave e distrofia muscolare.

Circa un terzo dei pazienti può evidenziare un iniziale episodio di dispnea per una malattia respiratoria virale.

Le deformità delle ossa, come la spondilite anchilosante e la scoliosi possono causare fibrosi polmonare.

7 maggio 2017

PROSTATITE BATTERICA ACUTA, COMPLICANZE

Ascesso prostatico

Infarto prostatico

Batteriemia

Prostatite batterica cronica

Prostatite granulomatosa

Colecistite acuta e colangite acuta, antibiotici utili

Ai pazienti con colecistite acuta o colangite si dovrebbero somministrare antibiotici attivi nei confronti delle Enterobacteriacee

La Infectious Diseases Society of America raccomanda l'uso di cefazolina, cefuroxime o ceftriaxone per i casi di colecistite acuta lieve-moderata acquisita in comunità.

La terapia antibiotica ad ampio spettro è raccomandata per la colangite acuta o colecistite acuta in caso di età avanzata, sistema immunitario compromesso o gravi disturbi fisiologici.

In tal caso sará somministrato:
imipenem-cilastatin, meropenem, piperacillina-tazobactam, ciprofloxacina, levofloxacina o cefepime, ciascuno in combinazione con metronidazolo
L'aggiunta di vancomicina è consigliata in caso di infezione biliare associate ad una certa gravità.

È utile somministrare antibiotici ai pazienti con diabete, immunodeficienza, età avanzata, o come profilassi per la colecistectomia

La terapia anti-enterococco non è necessaria in caso di infezione biliare acquisita in comunità in ospiti immunocompetenti in quanto la patogenicità degli enterococchi in questa popolazione non è stata dimostrata.

Colture biliari intra-operatorie della cistifellea possono essere utilizzate per guidare la terapia antibiotica in caso che si verifichino complicanze post-operatorie.

Il trattamento per la colangite acuta si avvale di antibiotici sistemici ed in caso di malattia più severa, di drenaggio biliare.

6 maggio 2017

KLEBSIELLA

Genere
Klebsiella

Specie
K. oxytoca
K. pneumoniae

Caratteristiche microbiologiche
Bacillo aerobico gram-negativo

Periodo di incubazione
Di solito un'infezione endogena (da ceppi che fanno parte della normale flora umana)

Epidemiologia
In tutto il mondo

Localizzazione dell'infezione
Polmonite, infezione urinaria, batteriemia
Rinite atrofica
Rinoscleroma

Diagnosi
Coltura

Trattamento
Considera i dati epidemiologici locali riguardanti le potenziali resistenza
Cefalosporina di terza generazione
Aztreonam

Trattamento alternativo
Ciprofloxacina
Carbapenemici (imipenem o meropenem)
Amoxicillina-acido clavulanico
Piperacillina-tazobactam
Aminoglicoside

Diabete mellito di tipo 2, prognosi e complicanze

Prognosi

È comprovato che un controllo glicemico intensivo nei diabetici recentemente diagnosticati può ridurre la frequenza a lungo termine di cardiovasculopatie



Complicanze

Emergenze: ipoglicemia, coma iperosmolare, chetoacidosi diabetica

Cardiovascolari: coronaropatia, ictus, arteriopatia periferica

Microvascolari: neuropatia periferica, retinopatia proliferativa, nefropatia, disfunzione erettile e malattia renale cronica

Oftalmiche: cecità, cataratta, glaucoma, retinopatia

Gastrointestinali: epatosteatosi, gastroparesi, diarrea

Neurologiche: autonomopatia; ulcere del piede e infezioni dei tessuti molli

ORIENTAMENTI SULLA GESTIONE DELLE ARITMIE ATRIALI

Tachicardia sinusale

tratta la causa sottostante!


Bradicardia sinusale

tratta solo se il paziente è sintomatico

determina la causa sottostante

se é il caso, somministra atropina

considera isoproterenolo (usato raramente) o un pacemaker se necessario


Flutter atriale

converti a ritmo sinusale o controlla la frequenza ventricolare per fornire un'adeguata gittata cardiaca

controllo della frequenza: beta-bloccanti o calcio-antagonisti

anticoagulanti per prevenire la formazione di tromboemboli

manovre vagali, adenosina

altri provvedimenti cardioversione, pacing atriale, defibrillatori atriale, ablazione mediante catetere, cardioversione farmacologica (procainamide, flecainide, dofetilide, ibutilide)


Fibrillazione atriale

converti a ritmo sinusale o controlla la frequenza ventricolare per fornire un'adeguata gittata cardiaca

utilizza la cardioversione (generalmente ha successo nei casi acuti di fibrillazione atriale)

controlla la frequenza: beta-bloccanti o calcio-antagonisti, digitalici se la funzione ventricolare sinistra è ridotta (usati raramente come singola terapia), amiodarone (se l'aritmia non risponde ad altri agenti)

anticoagulanti per prevenire la formazione di tromboemboli

altri provvedimenti: stimolazione atriale, defibrillatore atriale, ablazione mediante catetere


Tachicardia parossistica sopraventricolare

tentativo di trattamento non invasivo con stimolazione del riflesso vagale mediante manovra di Valsalva o massaggio carotideo (ma solo in pazienti senza soffi carotidei)

tratta con adenosina endovena o calcio antagonisti

cardioversione sincronizzata

altri provvedimenti: calcio-antagonisti come verapamil o diltiazem oppure beta-bloccanti come metoprololo o esmololo

3 maggio 2017

ANTIOSSESSIVI

Cerca "OSSESSIONE" per la definizione

Clomipramina

Fluvoxamina

Inositolo

RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI