Cerca un argomento

30 gennaio 2015

Allarme NORMACOL: ritirato dal mercato un lotto del noto lassativo. L’Aifa: “Se in casa non usatelo”
E' di ieri la notizia che l'Aifa (l'Agenzia Italiana del Farmaco) ha ritirato dal commercio il medicinale NORMACOL GRANULATO con decorrenza immediata. Il medicinale è usato per il trattamento di breve durata della stitichezza occasionale. Il medicinale è già stata in passato al centro di casi analoghi. Nel luglio del 2014, infatti, le autorità sanitarie italiane avevano sospeso la commercializzazione del medicinale per la presenza di corpi estranei.
Il comunicato dell’AIFA è eloquente nel precisare che:
" A seguito del provvedimento dello scrivente ufficio prot. N° AIFA/PQ/73507/P del 09/07/2014 concernente divieto di utilizzo e campionamento del medicinale "NORMACOL granuIato”, lotto n.197995 scad. 12/2016, AIC n. 033728027, della ditta Norgine Italia Srl, sita in Milano, via G. Fara, 20/22, visti i pareri non favorevoli dell'Istituto Superiore di Sanità,  prot. n. 0030513 FARM. CHF.15.00 del 18/09/2014 e prot n. 0001112 FARM.CHF.l5.00 del 19/01/2015, ai sensi dell'art 142 del D. L.vo 219/ 2006 e per la motivazione sopra evidenziata , si dispone il ritiro, su tutto il  territorio nazionale, del lotto sopra specificato. La ditta Norgine Italia Srl dovrà assicurare l'immediata comunicazione del ritiro entro 48 ore dalla ricezione della presente. Il Comando Carabinieri perla Tutela della Salute è invitato a verificare l’avvenuto ritiro e, in caso di mancato adempimento da parte della ditta interessata, procederà al sequestro del lotto del medicinale.
In virtù di tale comunicazione, Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda ai pazienti in trattamento con il medicinale di verificare il numero di lotto e, nel caso corrispondesse a quello ritirato, di sospenderne l'uso e di rivolgersi al proprio medico per una nuova prescrizione. Sempre al medico di famiglia gli assistiti potranno rivolgersi per ottenere qualunque tipo di chiarimento sul provvedimento e per avere maggiori informazioni sui motivi che hanno portato al ritiro dal mercato del NORMACOL GRANULATO.

COMUNICATO IMPORTANTE

Malattie reumatiche: presentato il primo "censimento ufficiale" basato sulle esenzioni-ticket

Roma, 29 gennaio 2015 - Cresce l'impatto delle malattie reumatiche, famiglia di patologie infiammatorie croniche autoimmuni, e crescono di pari passo i costi sociali ed economici ad esse collegati, stimati in circa lo 0,2% del PIL. Le malattie reumatiche, con incidenza e costi in crescita, sono al primo posto per disabilità temporanea, al secondo per invalidità con un 27% di pensioni determinato da queste patologie.

A.M.R.E.R. (Associazione Malati Reumatici Emilia Romagna) ha realizzato la prima rilevazione che "pesa" in modo univoco e verificato la prevalenza di queste patologie, utilizzando come indicatore le certificazioni rilasciate dagli specialisti del Servizio Sanitario per le esenzioni dal ticket. 
L'indagine di A.M.R.E.R. disegna una mappa attendibile del numero e dei bisogni dei pazienti reumatici, chepermetterà al Sistema Sanitario di facilitare i percorsi, migliorare l'appropriatezza delle prestazioni, ottimizzare le risorse e ampliare i diritti del cittadino-paziente.

Per scaricare la sintesi dell'indagine: http://we.tl/gQ0MLcumUv

22 gennaio 2015

MESOTELIOMA: III CONSENSUS CONFERENCE ITALIANA

Bari, The Nicolaus Hotel (Via Cardinale A. Ciasca 27)
29 gennaio 2015, ore 12

In Italia nel 2014 sono state stimate 1.800 nuove diagnosi di mesotelioma. È il cancro più direttamente correlato all’esposizione all’amianto, che continuerà a provocare decessi per almeno un altro decennio, nonostante dal 1992 sia cessata la produzione di questo minerale nel nostro Paese. In base ai dati dell’Istituto Superiore di Sanità, il picco di mortalità per malattie legate all’amianto si registrerà tra il 2015 e il 2020.

Quali tutele e misure di prevenzione sono previste per le popolazioni che vivono vicino ai luoghi contaminati? Quali sono le cure adeguate nel mesotelioma maligno della pleura, il tumore “marker” di esposizione ad amianto? Per fare il punto sullo stato dell’arte, l’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) insieme ai medici del lavoro, agli epidemiologi, ai medici nucleari, agli pneumologi, ai chirurghi toracici e ai radioterapisti hanno scelto Bari, una delle città più colpite da questa vera e propria epidemia evitabile.

Il 29 e 30 gennaio la città ospiterà infatti la III Consensus Conference italiana per il controllo del mesotelioma maligno della pleura.

Giovedì 29 gennaio alle 12 a Bari (The Nicolaus Hotel, Via Cardinale A. Ciasca 27) si terrà la conferenza stampa di presentazione del convegno con i presidenti della Consensus, prof. Carmine Pinto, Presidente nazionale AIOM, e prof. Giorgio Scagliotti, Direttore del Dipartimento di Oncologia dell’Università di Torino e autorità mondiale su questa patologia. Interverranno anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro, e il sindaco di Casale Monferrato, Concetta Palazzetti.

Verranno forniti tutti i dati relativi ai tumori amianto-correlati in Puglia.

Nella speranza che gli impegni ti consentano di partecipare cogliamo l’occasione per inviarti i nostri più cordiali saluti.

Intermedia
Ufficio stampa AIOM
intermedia@intermedianews.it




18 gennaio 2015

Farmaci difettosi. L'Aifa, dispone il ritiro di un lotto dello sciroppo "LAEVOLAC EPS" della ditta Roche SpA

LECCE - Oggi l’ennesimo allarme sulla sicurezza dei farmaci è dilagato in tutta Italia. L'Agenzia Italiana del Farmaco ha vietato l'utilizzo del medicinale LAEVOLAC EPS SCIROPPO mg con decorrenza immediata. La sciroppo è un medicinale soggetto a prescrizione medica che è usato per curare l'Encefalopatia porto sistemica (EPS) e la Cirrosi epatica.Un comunicato dell’AIFA, l’Agenzia Italiana per il Farmaco è eloquente nel precisare che:

"A seguito della comunicazione della ditta concernente segnalazioni inerenti cattivo odore e cattivo gusto solo nelle confezioni dei medicinale "LAEVOLAC EPS sciroppo”, AIC n. 022711129, lotti n. 4745 scad.04/2016, n. 4746 scad.04/2016, della ditta Roche SpA, sita in Milano, Piazza Durante, 11, ai sensi deIl'art. 70 del D. l.vo 219/2006 e perla motivazione sopra evidenziata, comunicasi il ritiro dei Lotti sopra riportati. Resta inteso che, nelle more del ritiro, i Lotti sopra riportati non potranno essere utilizzati. Entro 5 giorni la ditta fornirà all' AIFA le informazioni su eventuali altri Lotti interessati ed azioni correttive adottate. La ditta Roche SpA dovrà assicurare l'avvenuto ritiro entro 48 ore dalla ricezione della presente comunicazione. Il Comando Carabinieri perla Tutela della Salute è invitato a verificare l’avvenuto ritiro e, in caso di mancato adempimento da parte della ditta interessata, procederà al sequestro dei lotti del medicinale.

In virtù di tale comunicazione, Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda ai pazienti in trattamento con il medicinale di verificare il numero di lotto e, nel caso corrispondesse a quello ritirato, di sospenderne l'uso e di rivolgersi al proprio medico per una nuova prescrizione. Sempre al medico di famiglia gli assistiti potranno rivolgersi per ottenere qualunque tipo di chiarimento sul provvedimento e per avere maggiori informazioni sui motivi che hanno portato al ritiro dal mercato del LAEVOLAC EPS SCIROPPO.

16 gennaio 2015

POLINEUROPATIA DIABETICA, IN BREVE

La neuropatia periferica diabetica è la più comune complicanza cronica del diabete.
Essa è caratterizzata dalla presenza di disfunzione dei nervi periferici, e viene diagnosticata dopo l'esclusione di altre cause. 


Eziologia
probabile scarso apporto ematico ai vasa vasorum dovuto ad ispessimento delle pareti di questi

Fattori di rischio
durata della malattia
scarso controllo dell'iperglicemia

Quadro clinico
Il quadro clinico comprende una vasta costellazione di sintomi e deficit, che coinvolge tutte le fibre nervose sensoriali, motorie e autonomiche.
Il dolore è il sintomo predominante nella maggior parte dei pazienti, ma molti casi sono completamente asintomatici.


Trattamento
è focalizzato sul controllo dell'iperglicemia con lo scopo di rallentare la progressione o ritardarne l'insorgenza, sui potenziali meccanismi patogenetici e sulla riduzione del dolore.
Il Pregabalin e la Duloxetina sono i farmaci approvati per il trattamento del dolore nella neuropatia periferica diabetica
Tra gli integratori viene consigliato l'acido alfa-lipoico

12 gennaio 2015

Memory foam ottimo contro l’emicrania

Il cuscino è importante almeno quanto il materasso
La qualità del materasso è certamente uno dei fattori primari da considerare quando alcuni dolori/reumatismi iniziano a divenire cronici. Ma anche il cuscino può fare la sua parte. L’emicrania è ricorrente ed il dolore al collo insopportabile? Si tratta probabilmente di cattiva postura. Talvolta, cuscini troppo rigidi o eccessivamente morbidi, inducono ad assumere posizioni innaturali, favorendo abitudini posturali sbagliate. E’ dunque deducibile, che la scelta del cuscino sia tanto importante quanto quella del materasso, essendo il collo un vettore, imprescindibilmente connesso alla schiena da muscoli, nervi e struttura scheletrica.

Riposare nel modo giusto
Riposare nel modo giusto, specialmente durante le ore notturne, è di fondamentale importanza per il nostro organismo. Il sonno infatti, rigenera la mente ed il fisico, preparandoli ad affrontare nuove sfide quotidiane. E’ noto che il corpo, qualora si verifichi uno scompenso di sonno prolungato, risponda con dei segnali ben precisi, facilmente confondibili con i sintomi tipici di altri disturbi cognitivi. Non è detto che addormentarsi di colpo ad esempio, sia un buon segno. Studi recenti dimostrano che proprio quest’ atteggiamento, stia ad indicare il cattivo riposo di un individuo adulto, dovuto il più delle volte ad errori posturali.

Il cuscino memory foam
Oggi in commercio vi sono cuscini realizzati nei materiali più disparati, come il lattice, la gommapiuma, l’acqua o il memory foam. Quest’ultimo ad esempio, possiede tutte quelle caratteristiche indicate come fondamentali dagli ortopedici: consistenza e deformabilità, in modo tale da imprimere la sagoma dell’individuo ed adeguarsi al suo peso, così come alle sue proporzioni. “Inoltre - sostiene il dott. Balletta di Materassi Made in Italy - le note proprietà anallergiche che contraddistinguono i cuscini memoy foam, li rendono ideali per i soggetti allergici, intolleranti o in generale, individui affetti da problemi respiratori anche gravi”.

Secondo diversi esperti del settore, questa particolare tipologia di guanciale, mantenendo impresso il profilo del collo, consentirebbe infatti di appoggiare sia le spalle che il cranio correttamente, seguendo l’andamento naturale della colonna vertebrale.