RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

14 ottobre 2015

NEVRALGIA DEL TRIGEMINO

É una sindrome dolorosa facciale che si localizza a livello di una o piú branche di distribuzione de nervo trigemino

La diagnosi è clinica
Viene riferita una storia di parossismi di dolore acuto, lancinante, intenso, della durata fino a 2 minuti.
Gli episodi di dolore si verificano parossisticamente, o improvvisamente e possono essere innescati da attività comuni o dall'esposizione al freddo
Spesso i pazienti riferiscono di sentire come delle scosse elettriche acute.
I singoli attacchi colpiscono un lato della faccia alla volta, durano alcuni secondi e possono andare e venire per tutto il giorno o per periodi lunghi addirittura mesi.


Terapia
Il trattamento della nevralgia del trigemino può essere farmacologica e/o chirurgica.

La terapia di prima linea è medica; ad essa la maggior parte dei pazienti é parzialmente sensible.
Il farmaco considerato di prima scelta nel trattamento della nevralgia del trigemino è la carbamazepina,
Di seconda scelta o, in caso di malattie epatiche concomitanti , si puó usare il gabapentin associato al clonazepam
Le terapie chirurgiche/ablative sono riservate ai casi refrattari.
Le terapie ablative possono causare la perdita della sensibilitá facciale e sono associate ad un alto tasso di ricorrenza, tuttavia, sono relativamente non-invasive e causano un rischio minimo di grave morbilità/mortalità.
La decompressione microvascolare puó determinare qualche sequela a lungo termine, é di efficacia ben consolidata ma presenta un potenziale rischio di morbilità maggiore.
Per ció che riguarda la neurostimolazione sono necessarie piú ricerche per definire il ruolo di questa nel trattamento del dolore trigeminale.

RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI