RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

24 settembre 2014

GINKGO BILOBA

Le foglie di Ginkgo biloba contengono terpeni, polifenoli, flavonoidi (ginketolo, isiginketolo, bilabetolo, ginkolide).

Gingko biloba  possiede  un'azione:
di regolazione sulla circolazione e
di opposizione ai radicali liberi
rallentando i fenomeni di ossidazione, e quindi contrastando gli effetti dello stress fisico e mentale.

Si ritiene pertanto che Gingko biloba migliori lo stato cognitivo e sia ben tollerato in molti casi di demenza; l'effetto maggiore si è visto in pazienti con malattia di Alzheimer.

Il ginkolide B è ritenuto un antagonista del PAF (platelet activating factor), mediatore intracellulare implicato nei processi di aggregazione piastrinica, formazione del trombo, reazioni infiammatorie.

Somministra con cautela in pazienti che assumono:
antiaggreganti piastrinici quali acido acetilsalicilico, ticlopidina
anticoagulanti quali warfarin
trombolitici
diuretici tiazidici
pentossifillina
caffeina, ergotammina

RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI