RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

3 giugno 2014

ASCO 2014: IMPORTANTI CONFERME PER L'IMMUNOTERAPIA SPERIMENTALE PEMBROLIZUMAB
NEL MELANOMA AVANZATO E NEL TUMORE DEL POLMONE


Chicago, 3 giugno 2014 – Si aprono nuove prospettive nel trattamento di forme tumorali particolarmente aggressive e con limitate opzioni terapeutiche, come il melanoma in fase avanzata e il tumore del polmone non a piccole cellule, grazie a Pembrolizumab, una molecola innovativa in grado di ripristinare la naturale capacità del sistema immunitario di riconoscere e colpire le cellule tumorali, tagliando loro le vie di fuga. 

A Chicago, nel corso di ASCO 2014, il congresso dell'American Society of Clinical Oncology, sono stati presentati nuovi dati su questa immunoterapia sperimentale MSD:  per il melanoma avanzato Pembrolizumab ha evidenziato un significativo aumento dei tassi di sopravvivenza, più che triplicati, e grazie all'importanza dei primi dati clinici è stata designata come "Breakthrough Therapy" dall'FDA;risultati promettenti anche per il tumore del polmone non a piccole cellule, dove Pembrolizumab si candida a farmaco di prima scelta, in alternativa alla chemioterapia.

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI