RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

4 settembre 2013

INSULINORESISTENZA

L'insulino-resistenza è una condizione nella quale normali quantità di insulina prodotte dal pancreas non si traducono in una normale risposta da parte del fegato, dei muscoli e delle cellule grasse di un individuo
Vi è cioè una bassa sensibilità delle cellule di questi organi all'azione dell'insulina per cui il rilascio dell'ormone, in dosi note, produce un effetto biologico inferiore rispetto a quanto previsto.
L'insulino-resistenza è importante nell'eziologia del diabete tipo 2 e nella sindrome metabolica.

Va ricordato che molti ormoni (cortisolo e glucocorticoidi, ma anche GH, glucagone, adrenalina), antagonizzano l'azione insulinica, perché se questa non venisse limitata ne risulterebbe un eccessivo assorbimento cellulare di glucosio, con conseguente ipoglicemia grave
A tal proposito ricordiamo che:
-il GH diminuisce il numero dei recettori insulinici
-i glucocorticoidi riducono l'affinità dei recettori insulinici all'insulina stessa abbassando quindi la capacità legante del'insulina al suo recettore, in più inibiscono la sintesi della proteina IRS-I

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI