RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

22 agosto 2011

DEMENZA VASCOLARE

Vi e' una certa somiglianza tra demenza di tipo Alzheimer e demenza vascolare ed in molti casi tali patologie possono coesistere

Si verifica un declino graduale delle funzioni cognitive in pazienti con rischio di malattie cerebrovascolari.

Eziologia
Ictus che coinvolgono il lobo caudato, talamo mediale, ippocampo e lobo parietale
Ridotte quantita' di acetilcolina sono state riscontrate nel liquido cefalorachidiano dei pazienti con demenza vascolare
Fattori di rischio
Ipertensione
Diabete
Fibrillazione atriale
Fumo
Dislipidemia

Quadro clinico
Vi e' solitamente una storia di ictus o TIA
Progressione graduale del deficit cognitivo
Segni piramidali e paralisi pseudobulbare
Parkinsonismo
Andatura disprassica
Marcia a piccoli passi
Disartria
Un coinvolgimento del lobo frontale porta a cambiamenti di personalità con disinibizione, disfasia, apatia

Indagini diagnostiche
TAC e RMN possono evidenziare:
ischemia ed infarti lacunari della sostanza bianca sottocorticale e periventricolare

Trattamento
Abolizione del fumo
Tratta i fattori di rischio cerebrovascolare
Controllo della PA
Aspirina
Tratta il diabete
Statine per la dislipidemia
Warfarin per la fibrillazione atriale e la malattia valvolare cardiaca
Inibitori della colinesterasi potrebbero essere utili (in caso coesista una componente di Alzheimer)

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI