RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

17 febbraio 2011

ASPIRINA O WARFARIN NELL' ICTUS?

L'aspirina o gli altri antiaggreganti da soli (ticlopidina, clopidogrel) sono giustificati per pazienti con ictus ma senza evidenza di embolia di origine cardiaca

D'altronde in caso di fibrillazione atriale e fattori di rischio associati (ictus, tia, ipertensione arteriosa, disfunzione ventricolare sinistra, coronaropatia, valvulopatia mitralica di origine reumatica, protesi valvolari, diabete, tireotossicosi) è necessaria terapia anticoagulante con warfarin per scongiurare il rischio di ictus cardioembolico.

Il target dell'INR da mantenere è generalmente tra 2 e 3 ed in caso di protesi valvolari tra 2,5 e 3,5

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI