RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

25 novembre 2009

EIACULAZIONE, DISTURBI

EIACULAZIONE PRECOCE
Eiaculazione entro pochi minuti dalla penetrazione vaginale o prima di quando voluto dal soggetto
E’ un disturbo molto comune soprattutto negli adolescenii e nei giovani (il controllo dell’eiaculazione aumenta con l’esperienza)

Cause
elevato livello di desiderio sessuale
mancanza di esperienza sessuale
paura di contrarre malattie
ridotto adattamento interpersonale (es. mancata responsività della partner)
senso di colpa nei confronti del sesso

Trattamento
Rassicura il paziente
Tecniche per controllare l’eiculazione
Preservativo con gel ritardante da applicare per 30 minuti prima del coito
La clomipramina e la sertralina ritardano l’eiaculazione


EIACULAZIONE RITARDATA
Erezione normale ma eiaculazione ritardata o assente

Cause
frequentemente psicogena
simpaticectomia (es.da traumi del midollo spinale o da diabete mellito!)
farmaci (SSRI, alfabloccanti, antidepressivi triciclici, antipsicotici)

Trattamento
Il passaggio dagli antidepressivi triciclici per es al bupropione o al trazodone può ridurre o eliminare il disturbo
Nei paz. in trattamento con antidepressivi il disturbo può rispondere al sildenafil


EIACULAZIONE RETROGRADA
L’eiaculato è versato in vescica ma l’erezione ed il piacere sessuale solitamente non sono diminuiti

Cause
resezione transuretrale della prostata (25% dei casi)
interventi sul collo della vescica
interventi estesi sulla pelvi
sclerosi multipla
farmaci (es. imipramina)
cr. del testicolo

Trattamento
L’eiaculazione retrograda può essere ridotta se la vescica è piena