RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

25 novembre 2009

ORGASMO, DISTURBI

La donna può sperimentare:
un marcato ritardo orgasmico
una ridotta sensazione orgasmica
un’anorgasmia, che è l'incapacità a raggiungere l'orgasmo
Anorgasmia non significa assenza completa di piacere, ma si riferisce soltanto all'orgasmo. Può colpire sia uomini che donne


Come riconosci l’orgasmo
Ricorda che una donna può essere orgasmica in assenza di mammelle, utero, tube, ovaie, vagina o vulva
Nella donna, l’orgasmo è preceduto da una lubrificazione delle pareti vaginali e da una dilatazione del clitoride dovuta ad un aumento del flusso sanguigno che rimane nel tessuto spugnoso che lo compone.
Man mano che la donna si avvicina all’orgasmo, le piccole labbra assumono una colorazione più scura.
Durante l'orgasmo, sia nei maschi che nelle femmine, si verificano contrazioni muscolari dell’ano e dei muscoli pelvici, così come degli organi sessuali.
Alcune donne manifestano un arrossamento diffuso della pelle dovuto ad una aumento del flusso sanguigno.
Nella donna l’utero, la vagina e i muscoli pelvici hanno una serie di contrazioni ritmiche.


L’anorgasmia
L’anorgasmia e' primitiva quando una donna non ha mai avuto un orgasmo; secondaria quando c'è perdita della capacità di avere orgasmo; casuale, quando è dovuta a circostanze occasionali.

L’anorgasmia può essere causata da:
1)fattori psicologici occasionali: ansia, affaticamento, depressione; mancanza di un'adeguata tipologia del ruolo per il quale una donna adulta dovrebbe essere sessualmente preparata

2)l'essere stata vittima di violenza sessuale, incluso l’incesto, soprattutto nella infanzia
conflitto maritale o un partner che abbia eiaculazione precoce o una difficoltà di erezione

3)sostanze psicotrope: alcool, droghe quali marijuana o farmaci quali antidepressivi triciclici, SSRI, contraccettivi orali
NB:nell'uso di SSRI, ovvero antidepressivi che agiscono sul reuptake della serotonina, questa disfunzione, che inibisce o rende difficile l'orgasmo, può iniziare già durante il trattamento, e perdurare per un periodo indefinito, anche per anni, dopo la sospensione dello stesso.

4)disturbi fisici, soprattutto a carico dell'apparato genitale: dispareunia (dolore all’introduzione dello speculumo all’esame pelvico, secchezza vaginale che interferisce sulla lubrificazione vaginale, secondaria ad infezione o endocrina, atrofia vaginale

5)altre malattie quali:
diabete
malattie tiroidee
danno spinale
sclerosi multipla


Frigidità
Frigidità indica, in modo più generico, la difficoltà di abbandonarsi al piacere sessuale, mentre l'anorgasmia si riferisce esclusivamente all'impossibilità di raggiungere l'orgasmo.
La frigidità è una condizione complessa nella quale vi è perdita della responsività sessuale
La donna ha difficoltà nello sperimentare sensazioni erotiche e non presenta una risposta di vasocongestione
In tale condizione si possono verificare diverse possibilità: essa può attivamente evitare il sesso ma può anche sperimentare occasionalmente l’orgasmo

Disfunzione dell’orgasmo
A differenza della frigidità vera e propria esiste anche una disfunzione dell’orgasmo nella quale la donna presenta una risposta vasocongestiva; in questo caso le cause possono essere:
insufficienti tecniche di stimolazione, esperienze sessuali traumatiche nel passato, disarmonia coniugale, ansia, paura


Trattamento

Orgasmo clitorideo e vaginale
In genere la mancanza di orgasmo vaginale è legata a problemi sia psicologici che fisici
In vagina non esistono o quasi terminazioni nervose. Il piacere della penetrazione è legato alla stimolazione e allo stiramento delle fibre nervose intorno al clitoride.
Perciò è consigliabile cominciare con la stimolazione manuale e poi iniziare la penetrazione quando l'orgasmo è ormai irreversibile


Psicoterapia
Imparare ad essere orgasmici da soli è meno complicato che imparare attraverso una reciproca azione con il partner.

La masturbazione quindi può essere considerata terapeutica

Gli estrogeni migliorano l’atrofia vaginale e la sensibilità clitoridea

Alcune evidenze hanno dimostrato l’efficacia del sildenafil sui disturbi dell’orgasmo

Nella postmenopausa l’aggiunta di testosterone può aumentare il desiderio sessuale ma non esistono studi approfonditi sul beneficio di quest’ormone

Utile il calo ponderale

Ricorda che l’ansia da prestazione può causare eiaculazione precoce nell’uomo ed inibizione dell’orgasmo nella donna

La scarsa conoscenza dell’anatomia e della fisiologia sessuale può condurre a varie problematiche