RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

1 gennaio 2008

AZOTEMIA

L'urea e' sintetizzata principalmente nel fegato ed e' il prodotto finale del metabolismo proteico. Viene liberamente filtrata dal glomerulo e riassorbita per il 30-70% dal nefrone.
E' un'indice di funzionalita' renale, ma non preciso perche' viene influenzato oltre che dalla filtrazione glomerulare anche dalla volemia, dallo stato di nutrizione, e dal carico proteico.
Perciò la sua produzione può essere influenzata dall'introito di proteine, funzionalità epatica e catabolismo

L'azotemia e' aumentata:
nell'insufficienza renale acuta o cronica
negli stati di disidratazione
negli stati di aumentato catabolismo (emorragia gastrointestinale, lisi cellulare)
nelle diete iperproteiche
nei casi di ridotta perfusione renale (insufficienza cardiaca congestizia, stenosi dell'arteria renale)nel trattamento con cortisonici
nell'uso di farmaci nefrotossici come la gentamicina
(in caso di aumento sproporzionato dell'azotemia rispetto alla creatinina vedi INSUFFICIENZA RENALE CRONICA)

L'azotemia e' ridotta:
negli stati di iperidratazione
nell'insufficienza epatica grave
nella sindrome nefrosica
negli stati di malnutrizione
nelle diete a basso contenuto proteico


Azotemia e cirrosi epatica
L’azotemia nella cirrosi epatica è ridotta spesso sotto i 4 mg/dl
per ridotta assunzione di proteine
per inabilità a sintetizzare urea
Se l’azotemia è normale vi è concomitante insufficienza renale