RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

22 febbraio 2020

Acido tranexamico (Tranex)

Azioni
É un inibitore della fibrinolisi. 

Inibisce l'attivazione del plasminogeno e, a concentrazioni più elevate, inibisce la plasmina. 
Circa 10 volte più potente dell'acido aminocaproico. 

L'insorgenza dell'azione è abbastanza immediato. 

L'emivita é di circa 2 ore. 
Escreto nelle urine principalmente come farmaco immutato. 
Attraversa la barriera placentare. Secreto nel latte materno.


Indicazioni e usi
Ridurre o prevenire l'emorragia e ridurre la necessità di terapia sostitutiva nei pazienti affetti da emofilia durante e dopo l'estrazione dei denti.

Uso non labeled
Emorragia associata a traumi, prevenzione del sanguinamento perioperatorio associato alla chirurgia cardiaca e alla chirurgia spinale, riduzione della perdita di sangue associata a chirurgia ortopedica o a taglio cesareo.


Controindicazioni
emorragia subaracnoidea 
pazienti affetti da malattia trombo embolica, 
trombosi arteriose e venose, 
insufficienza renale grave
emorragie endocavitarie e in caso di ipersensibilità verso uno dei suoi componenti
ipersensibilità all'acido transameico o ai suoi ingredienti.