RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

24 febbraio 2020

Adrenalina, quali sono gli effetti


L'adrenalina é un ormone naturale secreto dalle ghiandole surrenali. 

Ha una azione simpaticapomimetica, che imita quasi tutte le azioni del sistema nervoso simpatico. 

Stimola entrambi i recettori alfa e beta-adrenergici. 

Il meccanismo dell'aumento della pressione sanguigna è triplice: 
1) una stimolazione miocardica diretta che aumenta la forza di contrazione ventricolare (azione inotropa positiva)
2) un aumento della frequenza cardiaca (azione cronotropa positiva) e 
3) Vasocostrizione. 

La maggior parte dei letti vascolari sono costretti, tra quesi vi sono quello renale, splancnico, mucoso, e cutaneo. 
A dosi più basse sono osservate diminuzione della resistenza vascolare sistemica e della PA diastolica
A dosi più elevate, la vasocostrizione alfa mediata porta ad un aumento della PA diastolica. 

L'insorgenza di azione che impiega per aumentare la pressione sanguigna è inferiore a 5 minuti. 
Il tempo di compensazione della risposta della pressione sanguigna si verifica entro 20 minuti. 

Quando viene utilizzato per il trattamento dell'anafilassi, l'adrenalina riduce la vasodilatazione e la maggiore permeabilità vascolare che si verifica durante l'anafilassi e può portare a una perdita di volume di liquidi intravascolari e ipotensione. 
L'adrenalina provoca rilassamento muscolare liscio bronchiale e aiuta ad alleviare il broncospasmo, ilrespiro sibilante, e la dispnea. Aiuta anche ad alleviare il prurito, l'orticaria e l'angioedema e può alleviare i sintomi gastrointestinali e genitourinari a causa dei suoi effetti rilassanti sul muscolo liscio dello stomaco, dell'intestino, dell'utero e della vescica urinaria. 
Ha una rapida insorgenza di azione. Lo steady state viene raggiunto entro 10-15 minuti dall'inizio di un'infusione. 
L'emivita è di meno di 5 minuti. 
È rapidamente ed estesamente metabolizzato e viene escreto in forma modificata nelle urine. 
Attraversa la barriera placentare.