RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

25 novembre 2019

Allergia al sulfamidici

C'è stato un aumento dei casi di allergia ai sulfamidici nei pazienti con HIV rispetto alla popolazione generale. 

L'ipersensibilità al trimethoprim-sulfametossazolo si verifica nel 60% dei pazienti sieropositivi rispetto al 5% dei pazienti sieronegativi

Le reazioni IgE tipo I mediate ai sulfamidici non sono comuni. 

La reazione più frequentemente osservabile è un'eruzione cutanea maculopapular (T cell-mediata) che si sviluppa 7-12 giorni dopo l'avvio del farmaco. 
Altre reazioni includono orticaria e, meno comunemente, anafilassi, sindrome di Stevens-Johnson (SJS) e necrolisi epidermica tossica (TEN). 
La reattività crociata tra farmaci antibiotici e non antibiotici contenenti sulfa è bassa.