RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

6 settembre 2018

Diabete e aspirina

L' American Diabetes Association raccomanda che la terapia con aspirina sia utilizzata nella prevenzione primaria degli adulti con diabete di tipo 1 o di tipo 2 che presentano almeno un rischio maggiore di malattia cardiovascolare, intendendosi per tale rischio l'età superiore ai 50 anni e la presenza di un fattore di rischio maggiormente importante quale una storia familiare di cardiovasculopatia, l'ipertensione; il tabagismo; la dislipidemia o l'albuminuria.

I pazienti con diabete ma nessun fattore di rischio cardiovascolare aggiuntivo non devono essere avviati alla terapia con aspirina.

Gli adulti con patologia cardiovascolare, invece, devono ricevere aspirina per la prevenzione secondaria.

Il clopidogrel è un'alternativa per i pazienti con allergia all'aspirina, anche se i dati di supporto sono limitati.

Una combinazione di aspirina e clopidogrel è raccomandata per un periodo massimo di 1 anno dopo una sindrome coronarica acuta e la terapia con aspirina per tutta la vita dei pazienti a cui è stato posizionato uno stent intracoronarico.

L'effetto avverso principale dell'aspirina è un aumento del rischio di emorragia gastrointestinale.