RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

6 agosto 2018

Disturbi dell’eiaculazione e dell’orgasmo

sono disfunzioni sessuali maschili.

Tali disfunzioni includono:  
mancanza di emissione di sperma
eiaculazione retrograda
eiaculazione precoce
eiaculazione ritardata
eiaculazione dolorosa
ematospermia 
anorgasmia


Quadro clinico
Mancanza di emissione: nessun eiaculato è prodotto durante l'orgasmo. I risultati fisici possono rivelare una disfunzione del sistema nervoso (per esempio, lesione del midollo spinale); si presenta con infertilità.

Eiaculazione retrograda: scarso o nessun eiaculato viene espulso dall'uretra durante l'orgasmo. I pazienti possono segnalare urine postcoitali di tipo nuvoloso. L'esame fisico è solitamente normale; il disturbo puó accompagnarsi a sterilità. 

Eiaculazione precoce: l'eiaculazione si verifica prima che venga desiderata, spesso entro 1 minuto dalla penetrazione. L'esame fisico è normale. Fino al 30% dei pazienti può segnalare una concomitante disfunzione erettile. * 

Eiaculazione ritardata: l'eiaculazione richiede una stimolazione sessuale prolungata, spesso 30 minuti o più. L'esame fisico è normale.

Eiaculazione dolorosa: dolore perineale, scrotale, o testicolare durante o poco dopo l'eiaculazione. L'esame fisico può risvegliare dolore all'esame degli organi genitali esterni, o con esame rettale digitale; può presentarsi con sterilità. 

Ematospermia: eiaculazione bruno-rossastra, di solito indolore. I risultati fisici sono solitamente irrilevanti; non associata a tumori maligni. 

Anorgasmia: il paziente non è in grado di raggiungere l'orgasmo nonostante la stimolazione appropriata. 


Eziologia
La mancata emissione può derivare da: 
-chirurgia pelvica, trauma, o radiazione
-malattie neurologiche come il morbo di Parkinson, la sclerosi multipla, le lesione del midollo spinale, o il diabete mellito
-ostruzione bilaterale dei dotti eiaculatori
-stress psicologico e ansia.

L'eiaculazione retrograda è più comunemente causata dall'uso di farmaci (ad esempio, alfa-bloccanti) o procedure chirurgiche (ad esempio, resezione transuretrale della prostata) che rilassano il collo della vescica, ma può anche essere il risultato della chirurgia retroperitoneale e delle malattie neurologiche precedentemente accennate.

Eiaculazione precoce o ritardata rappresentano le estremità opposte dello spettro dei disturbi eiaculatori. L'eziologia sottostante è complessa e multifattoriale e comprende contributi organici e psicogeni

Le cause di eiaculazione dolorosa possono essere 
-contagiosa (ad esempio, epididimo-orchite, uretrite, prostatite), 
-ostruttiva (ad esempio, vasectomia, prostatectomia, riparazione di ernia), 
-psicologica. 

L’ematospermia può essere idiopatica, secondario ad astinenza prolungata, o dovuta ad infezione o infiammazione del tratto urogenitale. 

L’anorgasmia può essere causata da lesioni del midollo spinale, fattori psicologici, tecniche sessuali disfunzionali, o farmaci, in particolare inibitori della ricaptazione della serotonina.


Terapia non farmacologica
L'eiaculazione retrograda e la mancanza delle emissione di sperma non richiedono un trattamento a meno che non sia desiderata la fertilità. 

In caso di eiaculazione retrograda, lo sperma può essere recuperato dall'urina del post-eiaculato e venir usata per l’inseminazione intrauterina o la fertilizzazione in vitro.

L'eiaculazione precoce può migliorare con la psicoterapia e gli interventi comportamentali (ad esempio, "le tecniche Coronal Squeeze o Start-and-stop") e la comunicazione efficace nei confronti della o del partner. 
Questi approcci comunque possono essere più efficaci se combinati con la terapia farmacologica.

L’ematospermia idiopatica può essere seguita attendendo e di solito è auto-limitato a 10 o 15 eiaculazioni. 

L’anorgasmia causata da inibitori della ricaptazione della serotonina di solito migliora con la sospensione del farmaco. 

La terapia sessuale e la consulenza può migliorare l’anorgasmia causata da tecniche sessuali disfunzionali o da problemi psicologici. 
La stimolazione vibratoria o elettrica dell'emissione è utile in casi selezionati. 


Trattamento farmacologico
Eiaculazione retrograda
la terapia farmacologica è efficace soltanto in pazienti senza una disfunzione anatomica del collo della vescica. 
Farmaci simpaticomimetici (fenilpropanolamina, efedrina, pseudoefedrina) e Imipramine possono essere utili nella conversione dell’eiaculazione retrograda ad eiaculazione antegrada

Eiaculazione precoce
gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) (ad esempio, sertraline, e fluoxetina) e l'antidepressivo triciclico clomipramina può ritardare con successo l'eiaculazione quando assunti ogni giorno. 
La dapoxetina, un SSRI ad effetto breve, può essere utilizzato come un "on-demand" nel trattamento dell'eiaculazione precoce.
Anestetici topici come la crema di lidocaina e i topici spray sono stati utilizzati con successo variabile. L'uso di inibitori della fosfodiesterasi (PDE5i) (ad esempio, sildenafil, vardenafil, tadalafil) insieme con SSRI può essere utile negli uomini con disfunzione erettile concomitante ed eiaculazione precoce. 

Trattamento antimicrobico (se indicato), fans, e rilassanti muscolari possono contribuire a ridurre il disagio associato all'eiaculazione dolorosa.

L'uso delle terapie farmacologiche di cui sopra per il trattamento di vari disturbi dell'eiaculazione è off-label e non ha l'approvazione della FDA. 

Trattamento cronico
Raramente, l'eiaculazione dolorosa dovuto a cause ostruttive di vecchia data può mostrare il miglioramento con intervento chirurgico (per esempio, inversione di vasectomia*). 

Le terapie farmacologiche elencate precedentemente possono anche essere usate per il trattamento cronico dei disordini dell'eiaculazione e dell'orgasmo.



*L’inversione di vasectomia è un intervento chirurgico per annullare una vasectomia.