Terapia antibiotica nelle infezioni del piede diabetico


Gli antibiotici orali utilizzati per le infezioni meno gravi includono: 

-amoxicillina-clavulanato, 875 mg per os ogni 12h, che coprirà i gram-negativi, gli streptococchi e gli anaerobi

oppure

-ciprofloxacina + metronidazolo (o clindamicina)


Il Bactrim invece coprirà MRSA e MSSA e alcuni gram-negativi



Prima di ricevere i risultati delle colture  dovrebbe essere iniziato al più presto possibile un regime antibiotico empirico  per coprire i batteri della cute, gram-negativi e anaerobi. 


Le opzioni della terapia endovenosa includono:

* Piperacillina-tazobactam: 3,375 g ev ogni 6h  se la funzione renale é normale. Rive Copre i gram-negativi compresi Pseudomonas aeruginosa, streptococchi, anaerobi e Staphylococcus aureus. Aggiustare  la dose in base al CrCl.

* Meropenem: 1 g ev ogni 8h con funzione renale normale possiede una copertura paragonabile a quella della piperacillina-tazobactam. 

Agenti simili includono imipenem e doripenem.

* Cefalosporina di terza generazione come cefepime, 2 g ev ogni 8h, o ceftriaxone, 2 g ev, hanno un'eccellente copertura sui gram-negativi e per coprire anche gli anaerobi aggiungere metronidazolo, 500 mg ev ogni 8h, o clindamicina 900 mg ev ogni 8h. 


Ricorda che il Cefepime copre lo Pseudomonas aeruginosa mentre invece il ceftriaxone no


Nota bene

Per i pazienti allergici alla penicillina una combinazione di ciprofloxacina, 400 mg ev ogni 12h, più metronidazolo o clindamicina è una  opzione valida. 


L' Aztreonam è un'altra opzione per coprire i gram-negativi, 2 g ev ogni 8h.


-Se si sospetta MRSA, è necessario aggiungere vancomicina ev, 15-20 mg/kg ogni 8-12h, a seconda dell'età e la CrCL 


Altre opzioni includono la daptomicina, 4 mg/kg ev al di, che non deve essere regolata dalla CrCL, o linezolid, 400-600 mg ev ogni 12h.


-Se si sospettano VRE, i batteri conosciuti con l'acronimo "VRE" (vancomycin-resistant Enterococcus) cioé gli enterococchi resistenti alla vancomicina, implicati nella comparsa delle cosiddette infezioni nosocomiali nei pazienti ospedalizzati, le opzioni includono 

tigeciclina, dose di carico ev 100 mg, quindi 50 mg ev ogni 12h, che copre anche MRSA e gram-negativi ma non Pseudomonas aeruginosa, oppure  si può usare daptomicina oppure ancora linezolid.


-Se sono sospettati  batteri gram-negativi ESBL cioé ceppi di enterobatteri produttori di beta-lattamasi a spettro esteso, le opzioni includono meropenem o ertapenem, 1 g IV qd, o tigeciclina.


Una volta che i risultati della cultura sono noti può adattare gli antibiotici ad agenti più specifici.

Nuova Vecchia