RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

18 febbraio 2022

Due consigli essenziali per ottenere il massimo dalla tua alimentazione


Sembra che tu abbia curato tutti gli aspetti di una dieta sana. Inizi la giornata con un frullato di verdure, fai un pranzo variegato e consumi le porzioni giornaliere consigliate di frutta e verdura. È questa la migliore alimentazione possibile? Sfortunatamente, la risposta a questa domanda è no.

Scegliere del cibo salutare non è sufficiente per garantire una dieta sana. Il valore nutrizionale è influenzato anche da come conserviamo, prepariamo, cuciniamo e abbiniamo i nostri cibi. Ci sono una varietà di nutrienti in ogni pasto che il nostro corpo può assumere per vari motivi. Alcuni cibi si mangiano meglio crudi, mentre altri sono meglio cotti. Il contenuto nutrizionale di alcuni alimenti può essere attivato solo con l’aggiunta di grassi, mentre altri beneficiano dell’aggiunta di agrumi. Inoltre, mangiando sano il corpo e la mente ci ringrazieranno poiché stiamo assumendo tutte le vitamine di cui abbiamo bisogno per rimanere in forma e in salute. Mangiare sano ti aiuterà anche nella concentrazione sul lavoro, nel fare esercizi e persino a pensare in modo chiaro. Consumando i cibi giusti potrai anche concentrarti sui giochi per avere la possibilità di vincere dei soldi in questi casinò online in Italia. In questo articolo parleremo dei due fattori principali che ti aiuteranno ad ottenere le massime qualità nutritive dalla preparazione del cibo.

I vantaggi della cottura di alcune verdure

Un’insalata o un frullato sembrano ideali per assumere vitamine e antiossidanti, ma la cottura può aumentare il valore nutritivo di molti alimenti. Il calore rompe le pareti cellulari di alcune verdure, rilasciando i nutrienti da esse contenuti. I pomodori ad esempio rilasciano in cottura un antiossidante, il licopene, che aiuta a prevenire il cancro e i problemi cardiaci. Carote, spinaci, funghi, cavoli e peperoni sviluppano in cottura ulteriori antiossidanti come i carotenoidi e l’acido ferulico. Cucinare alcune verdure, inclusi cavolfiori e cavoli, può aiutarti ad assumere nutrienti essenziali.

Assicurati che il cibo sia preparato correttamente

Il modo in cui vengono preparate alcune verdure ha un grande impatto sul loro valore nutritivo, ed è risaputo che cucinare le verdure può anche diminuirne il contenuto nutrizionale. Questo succede perché i nutrienti si perdono nell’acqua in ebollizione, a meno che questa non venga poi utilizzata per preparare zuppe o brodi. I cibi ricchi di antiossidanti e di vitamine e minerali idrosolubili conservano meglio le loro proprietà quando vengono saltati in padella o cotti al vapore. È importante notare che la quantità di tempo speso per cuocere a vapore o saltare in padella influisce sulla quantità di nutrienti che viene trattenuta.