RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

19 dicembre 2020

Extrasistoli ventricolari trattamento cronico?


Rimuovi le cause aggravanti: alcool, fumo, caffé


Betabloccanti, in caso di buona frazione di eiezione


Antiaritmici non indicati in caso di assenza di cardiopatia ed aritmie ventricolari non sostenute perché possono causare un rischio proaritmico e perché vi é solitamente una buona prognosi. 

Unica eccezione l'amiodarone che sembra ridurre la mortalitá.


Ricorda che In base alla durata le aritmie ventricolari si distinguono in:

  1. tachicardie ventricolari sostenute (che durano più di 30 secondi)
  2. non sostenute



Di solito le tachicardie ventricolari si verificano 

  1. in presenza di cardiopatie organiche del cuore, come nelle cardiopatie post-infartuali o 
  2. nelle cardiopatie dilatative idiopatiche (idiopatico = senza causa specifica), o 
  3. in alcune forme geneticamente determinate di cardiomiopatia, come: 

        la displasia aritmogena del ventricolo destro, 

        il miocardio non compatto o 

        la cardiopatia da deficit di lamina.