RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

6 luglio 2018

Valsartan, alcuni lotti ritirati dal commercio

L’Agenzia Italiana del Farmaco, ha disposto il ritiro immediato in Italia, da tutte le farmacie di diversi lotti di farmaci a base del principio attivo Valsartan per la presenza di una sostanza probabilmente cancerogena per l’uomo durante i controlli nello stabilimento di produzione del Valsartan.

La presenza di un’impurezza è stata riscontrata nel principio attivo valsartan prodotto dall’officina della Zhejiang Huahai Pharmaceuticals, nel sito di Chuannan, Duqiao, Linai (China).

Attualmente risulta che l’impurezza sia presente solo nei prodotti fabbricati nel sito succitato

Trattasi della N-nitrosodimetilamina (NDMA), classificata come sostanza probabilmente cancerogena per l’uomo, che sarebbe presente nei lotti di materia prima utilizzati per produrre i medicinali contenenti valsartan.

Nomi commerciali delle confezioni contenenti Valsartan di cui si presume la presenza di N-nitrosodimetilamina (NDMA):

Valpression e Combisartan (Menarini)

Valsodiur (Ibn Savio)

Validroc e Pressloval (So.Se. Pharm)

Valbacomp (Crinos)

Valsartan Doc e Cantensio (Doc Generici)

Valsartan Almus (Almus)

Valsartan (Zentiva)

Valsartan e Hct (Eurogenerici)

Valsartan e Idroclortiazide (Pensa Pharma, Ranbaxy Italia, Teva, Doc Generici e Sandoz), Film (Sandoz)

Valsartan Hctz (Tecnigen)

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI