RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

14 marzo 2018

Diabete e aspirina

L'American Diabetes Association raccomanda che la terapia con aspirina sia presa in considerazione per la prevenzione primaria negli adulti con diabete di tipo 2 con un rischio cardiovascolare a 10 anni superiore al 10%.
Questo rischio generalmente comprende uomini e donne con età superiore a 50 anni di età che hanno almeno 1 ulteriore fattore di rischio importante (storia familiare di malattia cardiovascolare, ipertensione, fumatori, dislipidemia o albuminuria).

Le raccomandazioni dell'USPSTFUS (Preventive Services Task Force) per la prevenzione primaria di un attacco di cuore o ictus sono più individualizzate in quanto considerano l'età del paziente ed il rischio di sanguinamento gastrointestinale verso il beneficio potenziale nella riduzione del rischio di infarto del miocardio negli uomini e di ictus nelle donne.

Gli adulti con malattia cardiovascolare dovrebbero ricevere aspirina per la prevenzione secondaria.
Il Clopidogrel è un'alternativa per i pazienti con allergia o intolleranza all'aspirina .
Una duplice terapia antiaggregante è spesso raccomandata fino a 1 anno dopo una sindrome coronarica acuta.
Il principale effetto negativo è un aumentato rischio di sanguinamento gastrointestinale.

La US Food and Drug Administration ha rilasciato una dichiarazione nel 2014 citando prove insufficienti per sostenere l'uso diffuso di aspirina per la prevenzione primaria degli eventi cardiovascolari.
Ulteriori studi clinici sono in corso a riguardo per risolvere questo problema

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI