RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

12 ottobre 2009

SINDROME DA CONGESTIONE PELVICA

La sindrome da congestione pelvica è causata da congestione vascolare o varicosità delle vene pelviche nella donna (solitamente dilatazione e perdita di tono dei plessi venosi periuterini e ovarici) ed è frequente dopo la gravidanza.

Si manifesta con dolore pelvico cronico, intermittente o continuo, solitamente non in coincidenza con il ciclo mestruale; talvolta estendentesi alla parte posteriore delle cosce e dei glutei ed accompagnantesi a sintomi di urgenza urinaria, stipsi o congestione emorroidaria. Può essere presente dispareunia e/o dismenorrea. Possono riscontrarsi varici della parte inferiore della vagina, della vulva e delle cosce, che sono territori diversi da quelli della più comune insufficienza ostiale della safena (per cui si parla di reflussi extrasafenici)

La diagnosi si avvale di esame clinico e di ecocolordoppler pelvico e transvaginale