RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

29 dicembre 2007

PIELONEFRITE CRONICA

Infezione renale cronica che si diffonde dalla pelvi alla corteccia renale con progressiva infiammazione dell’interstizio e dei tubuli
E’ causa di ipertensione arteriosa ed una delle cause più frequenti di uremia


Quadro clinico
E’ più sfumato della forma acuta e può ridursi ad un lieve ed incostante dolore lombare associato a disuria


Diagnosi
Per far diagnosi di pielonefrite cronica i reni devono essere piccoli e distorti, così distorti devono essere i sistemi collettori
La diagnosi si deve sempre avvalere di una TAC o RMN oltre che degli ultrasuoni
Reni bilateralmente di normali dimensioni o aumentati di volume devono portare ad una diagnosi diversa
Nelle urine si riscontrano proteinuria perlopiù modesta e leucocitaria. La batteriuria nella pielonefrite cronica è intermittente ma persistente se non trattata adeguatamente con antibiotici


Evoluzione
L’evoluzione della pielonefrite cronica è verso la sclerosi con atrofia dei tubuli e più tardivamente danno glomerulare (rene grinzo pielonefritico) La funzione renale si riduce progressivamente


Trattamento
Si deve avvalere dei risultati dele urinocolture.
L’antibiotico selezionato deve essere efficace contro il germe isolato e deve essere in grado di penetrare nel rene; per os possono essere utili Bactrim o doxiciclina (Bassado cps 100 mg). Il trattamento va protratto per alcuni mesi