RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

20 gennaio 2022

Reazioni avverse ai cibi, diagnosi differenziale


A)Disturbi gastrointestinali (con Vomito e/o Diarrea)


Anomalie strutturali (stenosi pilorica, malattia di Hirschsprung).


Deficit enzimatici (primario o secondario):

-Deficit di disaccaridasi: lattasi, fruttosio, sucrasi-isomaltasi.

-Galattosemia.


Altri: insufficienza pancreatica (fibrosi cistica), malattia peptica.



B)Contaminanti e additivi


Aromi e conservanti – raramente causano sintomi: metabisulfito di sodio, glutammato monosodico, nitriti.


Coloranti: molto raramente causano sintomi (orticaria, eczema): tartrazina.


Tossine: batteriche, fungine (aflatossina), legate al pesce (sindrome sgombroide, ciguatera).


Organismi infettivi:

batteri (Salmonella, Escherichia coli, Shigella).

virus (rotavirus, enterovirus).

parassiti (Giardia, Akis simplex [nel pesce]).


Contaminanti accidentali: metalli pesanti, pesticidi.


Agenti farmacologici: caffeina, solanina un glicoalcaloide (patate), istamina (pesce), serotonina (banana, pomodoro), triptamina (pomodoro), tiramina (formaggio).

Reazioni psicologiche



C)Fobie alimentari.