RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

27 giugno 2019

Gastoenterite da salmonellosi, presentazione clinica

La gastroenterite acuta è di gran lunga la presentazione clinica più comune della salmonellosi. 
Va sottolineato che c'è una notevole sovrapposizione nella sua presentazione con altri patogeni intestinali infettivi come le specie di Campylobacter. 
Dato questo, l'incubazione varia da 6 a 96 ore, ma più comunemente si verifica tra 12 e 48 ore. 

I sintomi iniziali includono nausea e vomito, seguiti da mal di testa, mialgia, malessere, brividi, febbre di basso grado, crampi addominali e diarrea. 

Le alte temperature (40 C) dovrebbero allertare il medico verso malattie invasive. 

Le feci possono essere semplicemente liquide o abbondanti e acquose. 

All'esame diretto, possono contenere o meno leucociti polimorfonucleari o sangue occulto. La presenza di muco o sangue lordo in assenza di emorroidi o ragadi dovrebbe far pensare ad organismi che causano dissenteria come le specie Shigella. 

Il numero di globuli bianchi è più spesso normale o leggermente elevato

La diagnosi può essere confermata solo dalla coltura delle feci o del sangue. 
Gli esami sierologici non sono utili. 

La maggior parte degli adulti sani presenta un decorso auto-limitato e semplice, con risoluzione dei sintomi, senza trattamento, entro 48-72 ore.