RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

25 maggio 2018

Marcatori di danno muscolare

la prova più comunemente eseguita nella valutazione delle malattie muscolari è la creatina chinasi (CK). 

In situazioni selezionate possono essere utili
aldolasi
mioglobina
latticodeidrogenasi (LDH)
aspartato aminotransferasi (AST) e 
anidrasi carbonica III 

Troponina ed isoenzimi CK possono contribuire a determinare se c’é danno del muscolo cardiaco. 


Creatinachinasi 
la creatinchinasi (CK) si riscontra in alta concentrazione nel muscolo scheletrico e nel cuore; ed è aumentato nel siero in pazienti con danno muscolare da tutte la cause, quali traumi e miopatie. 
Il CK è presente nel cervello, ma generalmente non è elevato in pazienti con disturbi neurologici. 
Livelli di CK  superiori a 5000 UI/L sono associati ad un aumento del rischio di insufficienza renale
Le condizioni che coinvolgono il muscolo scheletrico che sono comunemente associati con un aumento della CK sono le seguenti:
-rabdomiolisi
-malattie autoimmuni: polimiosite; connettivite mista
-distrofia muscolare
-miopatie metaboliche: ipotiroidismo, alcolismo, ipertermia maligna

Altri indicatori: 
La mioglobina è elevato nel sangue e nell'urina nel danno muscolare acuto e la mioglobinuria è stata implicata come la  principale nefrotossina  in caso di rabdomiolisi. 
I meccanismi proposti per questa nefrotossicitá includono l'ostruzione tubulare, il danno ossidante e la vasocostrizione. 
La mioglobina aumenta, presenta un picco, e viene eliminata più velocemente della CK

La troponina e gli isoenzimi di CK possono contribuire a distinguere se l'elevazione della CK è dovuta a lesioni muscolari cardiache o scheletriche. 

L'anidrasi carbonica III è presente anche nel muscolo scheletrico ma non nel miocardio

L’aldolasi è presente nel cuore, nel fegato e nel cervello. 


Rabdomiolisi
i meccanismi della lesione del muscolo scheletrico includono danni ipossici, fisici, chimici o biologici
La CK è l'indicatore più sensibile del danno del miocita nella rabdomiolisi

Malattie autoimmuni
una percentuale significativa i pazienti con dermatomyositis/il polimyositis presentano una partecipazione cardiaca oltre che una malattia del muscolo scheletrico. 
La troponina può essere usata per rilevare la partecipazione del miocardio e l'ECG può identificare anomalie di conduzione 
Quasi 3/4 di pazienti con malattia mista del tessuto connettivo (MCTD) presentano dolore muscolare, dolorabilitá muscolare e debolezza con CK elevata e elettromiogramma anormale compatibile con miosite infiammatoria

Distrofie muscolari
nella distrofia muscolare, specialmente di Duchenne, i valori di CK sono marcatamente elevati in tenera età e gradualmente diminuiscono con la progressione della malattia e con la fibrosi muscolare. La CK è anche elevata nelle portatrici di distrofia muscolare di Duchenne. 

Ipotiroidismo
l'ipotiroidismo è associato a debolezza muscolare (di solito prossimale), mialgia, e crampi. 
L'elevazione di CK è comune nell'ipotiroidismo evidente; sono stati segnalati valori di CK superiori a 29.000 UI/L  
L'elevazione di CK può anche essere riscontrata nella malattia subclinica

Ipertemia maligna

le anomalie di laboratorio nell'ipertemia maligna sono le seguenti: acidosi, ipossiemia, iperkaliemia, mioglobinemia, mioglobinuria ed aumento di CK. 

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI