RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

7 marzo 2018

SINDROME HELLP

È una grave forma di pre-eclampsia caratterizzata da emolisi (H), aumento degli enzimi epatici (EL) e piastrine basse (LP) in un paziente in stato di gravidanza o puerperio (di solito entro 7 giorni dal parto).

La paziente si presenta spesso con ipertensione e proteinuria (80%-85%), dolore epigastrico o del quadrante superiore destro (40% al 100%), nausea, vomito, cefalea e malessere.
Alcune pazienti possono presentarsi senza questi segni/sintomi bensí, in primo luogo, solo con trombocitopenia inspiegata.

La diagnosi della sindrome HELLP dovrebbe essere considerata in qualsiasi paziente gravida che presenta (nella seconda metà della gestazione o nel periodo immediatamente successivo al parto) dolore epigastrico o del quadrante superiore destro di recente insorgenza

Per soddisfare i criteri diagnostici, le transaminasi epatiche (AST, ALT) dovrebbero essere elevate > 70 IU/L, le lattato deidrogenasi (LDH) del siero totale dovrebbero essere 600 IU/L o più, e la conta piastrinica dovrebbe essere < 100.000/microL

L'emolisi può essere indicata da livelli elevati di bilirubina totale (> 1,2 mg/dL [> 20,5 micromol/L]), aumenti di LDH e AST e segni caratteristici (schistociti) su uno striscio di sangue periferico, ematuria, peggioramento della anemia ed una aptoglobina bassa nel siero.