RICERCA TRA GLI OLTRE 10MILA ARGOMENTI

15 maggio 2020

Arredo funzionale e montascala a piattaforma: le cose da sapere


La casa è un guscio protettivo nel quale ci si sente al sicuro per tutta la vita. Con l’avanzare dell’età capita di dover prendere alcuni accorgimenti al suo interno, per fare in modo che il livello di vivibilità degli ambienti resti sempre alto e i rischi di infortuni siano ridotti al minimo. Riuscire a usufruire degli spazi domestici in totale indipendenza e autonomia è essenziale anche per l’autostima. Questo può rivelarsi un obiettivo complesso da raggiungere per quelle persone con una disabilità o che abbiano sviluppato delle difficoltà motorie che le costringono in carrozzina. Il gesto di salire le scale, per spostarsi da un piano all’altro o per scendere in cantina, è davvero l’Abc della routine quotidiana: occorre pensare a strategie di arredo funzionale in grado di consentire il superamento delle barriere architettoniche. Una soluzione interessante è quella offerta dal montascala a piattaforma, pensato soprattutto per le persone costrette a muoversi in carrozzina, che si configura come un investimento a lungo termine. Questo accessorio dura infatti negli anni, inoltre mira a rispondere alle particolari necessità di una casa e della persona che lo utilizzerà ogni giorno. Naturalmente occorre anche valutare, in fase di progettazione, le caratteristiche (tipologia, dimensioni) della scala sulla quale sarà installato e lo stile dell’arredamento con il quale dovrà ‘dialogare’.

Le variabili che aiutano a scegliere il miglior accessorio hi-tech
Ci sono diverse variabili delle quali occorre tenere conto nella scelta del montascala: si tratta innanzitutto della quantità di curve presenti sul percorso da compiere e dello specifico contesto di riferimento (se la scala si trovi cioè in un interno oppure sia all’esterno). Occorre riflettere pure sulla necessità di stabilire più fermate intermedie, senza dimenticare l’importanza delle giuste dimensioni che dovrà avere la piattaforma per un corretto utilizzo. La cosa migliore da fare, quando si decide di installare un montascala a piattaforma, è quella di programmare un sopralluogo con i tecnici per comprendere la fattibilità del relativo progetto e i suoi costi. La prerogativa dell’accessibilità, naturalmente, non è appannaggio solo delle realtà domestiche (appartamenti o condomini): i montascala possono essere inseriti al meglio anche in contesti aperti al pubblico come uffici, musei, scuole e negozi. La diffusione delle barriere architettoniche deve essere contrastata, poiché rappresenta una limitazione importante alla libertà di movimento.

L’autonomia diventa una questione di integrazione e design
Il montascala a piattaforma per anziani e disabili deve essere inserito e integrato negli ambienti domestici, fino a diventare un unicum con il resto dell’arredamento. Questo accessorio hi-tech può offrirsi dunque come complemento di design, soprattutto grazie all’alto livello di personalizzazione che offre (sia per quanto riguarda i colori che le rifiniture). Il fatto di riuscire a non percepire il montascala come un elemento estraneo o di disturbo nella casa è la conferma della buona riuscita dell’opera di integrazione. Si tratta di un vero e proprio cambio di prospettiva, al quale occorre puntare. Tra le caratteristiche che consentono al montascala una migliore integrazione in fatto di arredamento e design, c’è anche il fatto di essere ripiegabile quando non utilizzato oppure retraibile. In ottica di lunga durata ma di un ridotto ingombro, occorre anche prestare attenzione alle guide e ai meccanismi dell’attrezzo (che devono essere robusti e poco impattanti).

Il contesto, le variazioni di pendenza e la personalizzazione
Gli anziani che iniziano ad avere difficoltà a deambulare e le persone con disabilità motorie traggono importanti benefici dall’introduzione di ausili alla mobilità di casa: quest’ultima non deve infatti mai essere vissuta come una prigione. E’ anzi il luogo dell’incontro e della convivialità, all’interno del quale occorre trovarsi a proprio agio anche nei momenti di solitudine. Prima di elaborare il progetto che porterà all’installazione del montascala a piattaforma, si dovranno mettere in chiaro due aspetti. Il primo riguarda la scala, che potrebbe essere rettilinea oppure avere alcune curve (capita anche di dover installare la pedana su una scala a chiocciola). Bisogna anche riflettere sulla presenza di una ringhiera e di eventuali variazioni di pendenza, elementi che rendono più complessa l’operazione. Il secondo aspetto è invece relativo al contesto. I montascala esterni possono essere installati all’ingresso di un’abitazione oppure nelle scale del condominio e, in quel caso, dovranno essere progettati con materiali più resistenti a sollecitazioni e condizioni climatiche diverse (la struttura per esempio sarà in acciaio inossidabile). Mentre quelli da interno potranno essere invece personalizzati con più libertà, sia in fatto di modelli che di accessori, colori e materiali.