RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

7 febbraio 2018

I linfomi non Hodgkin, semplici classificazioni

La classificazione più comune é basata sul tipo cellulare e distingue linfomi non Hodgkin a cellule B e linfomi non Hodgkin a cellule T.

Linfomi non Hogkin a cellule B
Sono più diffusi di quelli a cellule T

I linfomi a cellule B più comuni sono:

-il linfoma diffuso a grandi cellule B e

-il linfoma follicolare


meno comuni sono:

-il linfoma a cellule B della zona marginale extranodale - tipo MALT,

-il linfoma mantellare

-il linfoma di Burkitt

-il linfoma a grandi cellule B mediastiniche

-il linfoma a cellule B della zona marginale nodale

-il linfoma linfocitico a piccole cellule

-il linfoma linfoplasmatico (detto anche macroglobulinemia di Waldenstrom).


Linfomi non Hodgkin a cellule T

 sono rari nel mondo occidentale e si riscontrano più frequentemente tra gli adolescenti e tra i giovani adulti

si distinguono

-il linfoma a cellule T periferiche

-i linfomi cutanei (che includono la micosi fungoide e la sindrome di Sézary)

-il linfoma anaplastico a grandi cellule

-il linfoma linfoblastico (il tipo a cellule T è il più frequente, ma esiste anche un tipo a cellule B).



Secondo una classificazione basata sull'andamento clinico, i linfomi non Hodgkin si definiscono come:

-indolenti
presentano un basso grado di malignità, crescono molto lentamente e a volte non richiedono alcuna terapia per molto tempo.
Alcuni tipi hanno buone probabilità di guarigione completa; altri, invece, tendono a ripresentarsi in futuro e a cronicizzare. Un esempio è il linfoma follicolare

-aggressivi
sono caratterizzati da un alto grado di malignità, crescono rapidamente, di solito sono accompagnati da sintomi e richiedono un trattamento in tempi brevi.
Ciononostante, le probabilità di guarigione completa sono più alte rispetto a quelle dei linfomi a basso grado di malignità.
Appartengono a questo gruppo il linfoma diffuso a grandi cellule B e il linfoma di Burkitt

-acuti
si accrescono molto rapidamente e richiedono un trattamento immediato e intensivo.
Sono meno frequenti.
Si considerano ‘acuti' il linfoma di Burkitt e il linfoma linfoblastico.

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI