RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

2 novembre 2017

TUBERCOLOSI, CONSIDERAZIONI IMPORTANTI

La tubercolosi è trasmessa principalmente dalle goccioline emesse da un paziente infetto, attraverso gli starnuti, la tosse ed il parlare

Una volta esposti al micobatterio:
-circa il 10% dei soggetti sviluppa la malattia attiva [più facilmente nei primi 2 anni di vita (5%)].
-il restante 90% sviluppa un' infezione latente, con il M. tuberculosis dormiente nell'organismo per decenni, ed una riattivazione quando il sistema immunitario dell'individuo è indebolito

La tubercolosi attiva in soggetti immunocompetenti è di solito limitata ai polmoni (TBC polmonare) e si risolve dopo un certo periodo di tempo, ma nel 50-60% può ricorrere.

La tbc polmonare clinicamente si puó presentare con sintomi aspecifici e specifici quali:
-Perdita di peso
-Dolore al petto (Pleuritico)
-Spesso tosse (produttiva)
-Dispnea
-Affaticamento
-Febbre
-Emottisi
-Sudorazione notturna


Nei soggetti con funzione immune alterata o in quelli con trattamento inadeguato, l'infezione può diffondersi ad altre parti del corpo (TBC extrapolmonare), potendosi manifestare pertanto come:

Linfadenite tubercolare (scrofolosi, forma più comune)

TBC Pleurica (5%)

TBC Scheletrica (35%, morbo di Pott che coinvolge la colonna vertebrale e articolazioni)

Meningite tubercolare (più spesso nei bambini)

TBC Gastrointestinale

TBC urogenitale (che risulta in sterilità nel 10% delle persone infettate)

Peritonite tubercolare

Pericardite tubercolare

TBC miliare (più spesso in casi di AIDS)

TBC cutanea (lupus vulgaris, noduli dolenti o ascessi)


Gli individui ad alto rischio di esposizione alla TBC sono:

Pazienti infetti da HIV

Soggetti con basso status economico

Alcolisti o tossicodipendenti

Senzatetto

Soggetti in condizioni di vita affollata

In stato di immunodeficenza

Bambini e anziani

Persone in stretto contatto con casi di TBC infetti

Operatori sanitari di ospedali, cliniche, laboratori medici e strutture di assistenza

Persone nate all'estero da paesi con alta prevalenza di tubercolosi!

Minoranze razziali ed etniche

Residenti di istituzioni correttive, case di cura, istituti psichiatrici e altre strutture di assistenza a lungo termine


Le condizioni o i fattori che facilitano l'evolversi del contagio verso una tubercolosi attiva sono:

Infanzia (< 4 anni) e etá adolescenziale e stretto contatto con gli adulti ad alto rischio

Infezione da HIV

Asma

Insufficienza renale cronica

Diabete mellito

Uso a lungo termine di corticosteroidi o immunosoppressori

Gastrectomia bypass digiunoileale

Peso corporeo basso (10% in meno di quello ideale)

Tumori come leucemia e linfoma

Silicosi

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI