RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

18 novembre 2017

Aspergillosi

Gli aspergilli sono funghi saprofiti i quali si alimentano attraverso l'assorbimento di materiale organico disciolto.
Anche se le Aspergillus spp sono onnipresenti, la maggior parte dei soggetti immunocompetenti non acquisiscono la malattia.

Le principali specie di importanza clinica sono:
a. fumigatus seguita da
a. flavus e
a. niger

Vi sono tre categorie principali di malattia causata dagli aspergillus:
Aspergillosi allergica, aspergilloma e l'aspergillosi disseminata
Singoli pazienti possono avere caratteristiche per cui le diverse categorie si sovrappongono

I markers di laboratorio possono essere utilizzati come convalida diagnostica, in pazienti ad alto rischio, per rilevare l'infezione iniziale prima che la malattia divenga clinicamente evidente, o per monitorare la risposta alla terapia antifungina


Aspergillosi allergica
può principalmente influenzare gli alveoli e causare una polmonite da ipersensibilità (ad es., "polmone del contadino") causata dell'esposizione al grano ammuffito.
Tuttavia, la manifestazione allergica più comune dell'aspergillo colpisce le vie respiratorie causando aspergillosi broncopolmonare allergica (ABPA).
Questa malattia si osserva in pazienti con asma e fibrosi cistica.

Diagnosi differenziale dell’ABPA
Asma
Bronchiettasia
Sindrome di Churg-Strauss
Sindrome di Loeffler
BPCO


Aspergilloma polmonare
Si tratta di un'infezione cronica che può insorgere in una vecchia cavità tubercolare o in una dilatazione bronchiale causata da sarcoidosi, neoplasia, enfisema o altro processo distruttivo polmonare.
La combinazione di materiale caseoso e ife ramificate a raggiera viene chiamata fungo a palla
L’ aspergillus immunodiffusion test é in grado di rilevare le precipitine in oltre il 90% dei pazienti con aspergilloma polmonare.


Aspergillosi invasiva
Lo stato che predispone all'infezione da aspergillus è quello dell’ospite immunocompromesso.
Pazienti a più alto rischio di aspergillosi invasiva sono quelli con neoplasie ematologiche, granulocitopenia, trapianto di midollo osseo, trapianto di organi solidi, uso di corticosteroidi o pazienti infettati da HIV.
Le emocolture sono raramente positive; le colture di prelievi non bioptici dai polmoni possono o possono non essere positivi.
Correlazioni cliniche e radiografiche aiutano a differenziare le colture positive dalle false positive.
Almeno 3 campioni di espettorato devono essere utilizzati per coltura fungina quando un’infezione fungina è ritenuta sospetta

Diagnosi differenziale dell’ Aspergillosi invasiva
Istoplasmosi disseminata
Coccidiomicosi diffusa
Tubercolosi diffusa
Candidosi diffusa
Polmonite batterica, ad es., Pseudomonas, Staphylococcus aureus


Diagnosi
La diagnosi di aspergillosi può essere difficile e si basa sull’anamnesi, sull’esame fisico e su una combinazione di esami di laboratorio, risultati istopatologici e radiografici.

I sintomi e segni dipendono dal sito dell'infezione e possono includere febbre, dispnea, tosse, congestione/dolore dei seni nasali.
Un espettorato marrone o nero è un segno che si manifesta solo nella metà dei pazienti con ABPA.
I pazienti possono sviluppare dolore toracico di tipo pleuritico ed emottisi nel quadro di un’invasione vascolare.
Raramente, convulsioni, un deficit neurologico focale, cambiamenti di visione o sanguinamenti gastrointestinali se tali organi bersaglio sono infettati

Ulcere o noduli della pelle possono essere una manifestazione di aspergillosi cutanea primaria o sistemica. Lesioni multiple in caso di aspergillosi sistemica

I pazienti possono avere una storia di malattia allergica preesistente, malattia polmonare o immunosoppressione.

Esame fisico
AH e ABPA: tachipnea, dispnea

Aspergilloma: risultati non specifici o normali

Aspergillosi invasiva: febbre, segni respiratori, singoli o multipli noduli sottocutanei, ulcere, deficit del SNC o emorragie gastrointestinali

Cenni sul trattamento
Se il sospetto clinico di aspergillosi invasiva è alto, consulta un specialista infettivologo e istituisci un trattamento empirico antifungino, utilizzando voriconazolo come farmaco di prima linea

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI