RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

14 settembre 2017

Aderenze

Le aderenze sono diagnosticate principalmente tramite l'anamnesi del paziente e/o intraoperativamente.
Il numero di aderenze non correla con i sintomi.

Un'ostruzione del piccolo intestino in pazienti senza una storia di chirurgia addominale ordinariamente non dovrebbe essere attribuita alla malattia adesiva senza ulteriori indagini, proprio per escludere un'ostruzione dovuta a neoplasie o altri processi


Anamnesi
chirurgia addominale
infezioni addominali o malattia infiammatoria pelvica


Le manifestazioni intestinali possono includere:
dolore addominale crampiforme
nausea, vomito
minimi o nessun flatus
rumori intestinali alterati (borborigmi)
distensione addominale

Se coinvolgono una struttura pelvica, le manifestazioni possono includere:
dolore addominale più basso (acuto o cronico)
infertilità
nausea/vomito


Esame fisico
anomalie dei segni vitali (evidenza di infezione, disidratazione o ischemia)
febbre
tachicardia
dolorabilitá addominale diffusa
segni peritoneali: difesa, rimbalzo, rigidità
cicatrici addominali

Nel caso di ostruzione del piccolo intestino vi saranno:
distensione addominale
timpanismo alla percussione
rumori intestinali alterati


Test diagnostici ed interpretazione
Test iniziali (laboratorio, imaging)
Nessun esame di laboratorio o imaging dimostrano definitivamente le aderenze.
Il workup dovrebbe includere: conta dei globuli bianchi, lattati, elettroliti, rapporto BUN/creatinina

Le modalità di indagine come l'rx addome in posizione supina ed eretta, l'esplorazione TAC con mezzo di contrasto orale idrosolubile possono aiutare a diagnosticare un'ostruzione del piccolo intestino.

RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI