RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

21 febbraio 2017

Eritropoietina, é possibile e quando usarla nelle anemie delle sindromi mielodisplasiche?

L'eritropoietina (o EPO) è un fattore di crescita che viene prodotto normalmente dal nostro organismo per stimolare la produzione di globuli rossi.

In alcuni pazienti anemici l'EPO è prodotta in quantità relativamente basse per cui la somministrazione di EPO sintetica (farmaco) può aiutare il midollo osseo del paziente a produrre più globuli rossi.  
L’eritropoietina viene somministrata con una iniezione per via sottocutanea, in genere una volta alla settimana.


Nei pazienti con sindromi mielodisplastiche a basso rischio é possibile usare l'eritropoietina (EPO) sintetica quando i livelli basali di EPO nel sangue é inferiore a 200 mU/ml.


Purtroppo peró, la terapia riesce a migliorare l'anemia e a ridurre la necessità di trasfusioni solo in circa il 25% dei pazienti trattati, e non funziona nei pazienti che hanno livelli basali di EPO elevati (>200 mU/ml).

RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI