RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

21 dicembre 2016

Sindrome coronarica acuta: angina instabile ed infarto senza slivellamento del tratto ST. Quali sono l'eziologia, la fisiopatologia, i fattori di rischio, la prevenzione, le condizioni associate?

Eziologia
Trombi ricchi di piastrine che si formano su una placca rotta.
Ostruzione dinamica innescata da spasmo intenso di un'arteria coronaria, per esempio, angina di Prinzmetal o spasmo coronario indotto da cocaina o abuso di metanfetamine.
Limitazione meccanica progressiva del flusso coronario.
Infiammazione di un'arteria coronarica.
Dissezione/rottura coronarica e conseguente trombogenesi.
Richiesta di ossigeno del miocardio che eccede la quantitá di quello supportato.
L'angina instabile e l'infarto miocardico senza slivellamento del tratto ST di solito sono causate dalla rottura acuta di una placca aterosclerotica che causa trombosi e occlusione parziale o totale di un'arteria coronarica

Fattori di rischio
Età
Ipertensione
Uso di tabacco
Diabete mellito
Dislipidemia
Storia familiare di malattia coronarica precoce (CAD)
Stile di vita sedentario
Sovrappeso/obesità
Psoriasi e altre patologie infiammatorie sistemiche

Prevenzione generale
Smettere di fumare, dieta sana, controllo del peso, attività fisica

Condizioni prevalentemente associate
Malattie cardiovascolari (aterosclerotica, aneurisma, autoimmune, periferica)
Altre forme di malattia cardiaca (miocardiche, valvolari, situazioni di alta gittata)

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI