RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

9 aprile 2016

NITROFURANTOINA (Neo-Furadantin)

La nitrofurantoina, un nitrofurano, é un antibatterico utilizzato nel trattamento di infezioni non complicate del tratto urinario inferiore, inclusa la profilassi e la terapia soppressiva a lungo termine di un'infezione ricorrente.

Essa viene somministrata per os, alla dose di 50-100 mg quattro volte al giorno, con cibo o latte.

É indicata per il trattamento delle infezioni delle vie urinarie dovute a ceppi sensibili di E.coli, enterococchi, S.aureus, in caso quindi di cistite, pielite, pielonefrite, infezioni post-operatorie del tratto genito-urinario, particolarmente dopo indagini strumentali e dopo prostatectomia.
Il trattamento va continuato solitamente per 7 giorni.

La permanenza dell'infezione rappresenta un'indicazione a riesaminare il caso.


Impiego preventivo é utile nella profilassi di infezioni in corso di cateterizzazione o indagini strumentali delle vie urinarie e per prevenire reinfezioni in soggetti predisposti.

Un trattamento profilattico a lungo termine solitamente si avvale di un dosaggio di 50-100 mg al momento di coricarsi.
É controindicato invece per il trattamento di ascessi renali corticali o perirenali e per il trattamento di alcuni ceppi quali Klebsiella, Enterobacter e Proteus.


La nitrofurantoina puó essere usata nel trattamento delle infezioni del tratto urinario in gravidanza. Gli studi condotti sul feto infatti dimostrano non determina un aumento dell'incidenza di anomalie congenite.

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI