RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

12 gennaio 2016

INFLUENZA, TRATTAMENTO ANTIBIOTICO IN CASO DI SUPERINFEZIONE BATTERICA DI ORIGINE SCONOSCIUTA

  • La scelta degli antibiotici dovrebbe essere guidata dagli antibiotici empirici efficaci contro i batteri patogeni più comuni dopo l'influenza, vale a dire lo Streptococcus pneumoniae, lo Staphylococcus aureus o l'Haemophilus influenzae.
     il trattamento può essere istituito ambulatoriamente se il paziente non è in insufficienza respiratoria ed è emodinamicamente stabile. 
    Tuttavia, uno stretto monitoraggio ed un follow-up è richiesto per valutare se il paziente ha bisogno di ricovero 
    I chinoloni non sono raccomandati in gravidanza. In tal caso le cefalosporine sono adatte per l'uso in donne in gravidanza.
    Il trattamento dovrebbe durare 7-14 giorni

Opzioni principali
Ceftriaxone: 2 g per via endovenosa una volta al giorno
oppure
Levofloxacina: 500 mg per via orale o per via endovenosa una volta al giorno per 7-14 giorni; o 750 mg per via orale o per via endovenosa una volta al giorno per 5 giorni
oppure
Moxifloxacina: 400 mg per via orale o per via endovenosa una volta al giorno

Opzioni secondarie
cefotaxime: 1-2 g per via endovenosa ogni 6-8 ore
oppure
Cefuroxime: 750-1500 mg per via endovenosa ogni 6-8 ore

RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI