RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

5 dicembre 2014

SHUNT PORTOSISTEMICO INTRAEPATICO TRANSGIUGULARE


Lo shunt portosistemico intraepatico transgiugulare è un mezzo efficace per trattare le specifiche complicanze della malattia epatica in fase terminale


-esso infatti è utile ed è stato ben studiato in pazienti con ascite refrattaria e sanguinamento da varici esofagee non suscettibili di trattamento endoscopico

-è inoltre comunemente usato per trattare l'idrotorace epatico ed il sanguinamento delle varici gastriche

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI