RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

12 dicembre 2014

ACIDO ALFA-LIPOICO

L' acido alfa1 lipoico e' uno dei più' potenti antiossidanti che si conoscano

Lievito, fegato, rene, spinaci, broccoli e patate sono buone fonti di acido alfa-lipoico
Inoltre viene sintetizzato in laboratorio per uso terapeutico

Esso funziona come cofattore nelle reazioni metaboliche che producono energi
-limita il danno ossidativo che e' causa della neuropatia diabetica
-migliora l'utilizzazione del glucosio
-blocca la trascrizione virale
-facilita la diffusione negli ambienti lipofili ed idrofili
-migliora il riciclo di altre sostanze antiossidanti quali vitamina C, E, glutatione, coenzima Q10

E' un cofattore per 2 enzimi nel ciclo di Krebs che produce energia: piruvatodeidrogenasi ed alfaketoglutaratodeidrogenasi

L' acido alfa-lipoico inoltre aumenta l'assorbimento di glucosio nei muscoli e la sensibilità' all'insulina nei pazienti con diabete di tipo 2


Per le sue proprietà' antiossidative migliora la conduzione nei nervi distali, rigenerazione di glutatione.

Diabete mellito. Vi è la prova che l'acido alfa-lipoico possa migliorare la funzione e la conduzione dei neuroni in caso di diabete mellito
Nel dolore neuropatico diabetico infatti l'assunzione di acido alfa-lipoico per os sembra migliorare i sintomi come bruciore, dolore e intorpidimento degli arti nei pazienti con diabete.
Possono essere richieste da 3 a 5 settimane di trattamento per migliorare i sintomi.

Alcuni pazienti usano l'acido alfa-lipoico in caso di deficit della memoria, sindrome da stanchezza cronica (CFS), AIDS, cancro, malattie epatiche, malattie del cuore e dei vasi sanguigni (tra cui un disturbo chiamato neuropatia autonomica cardiaca)

L'acido alfa-lipoico è anche usato per trattare i disturbi correlati all'occhio quali i danni alla retina, cataratta, glaucoma e nel morbo di Wilson.

Perdita di peso. La ricerca suggerisce che l'assunzione di 1800 mg di acido alfa-lipoico al giorno per 20 settimane riduce il peso corporeo nelle persone che sono in sovrappeso.

Aiuta a migliorare la guarigione delle ulcere. Alcune ricerche suggeriscono che assumendo 300 mg di ac. alfa-lipoico, una volta prima e una volta dopo ossigenoterapia per 14-30 giorni si riduce l'estensione dell'ulcera

Intervento di bypass coronarico (CABG).
L'assunzione di un prodotto contenente acido alfa-lipoico, CoQ10, magnesio, acidi grassi omega 3 e selenio fino a 2 mesi prima e 1 mese dopo chirurgia sembra diminuire le complicanze dopo chirurgia CABG.


Precauzioni e controindicazioni
Usa con cautela in diabetici con predisposizione all'ipoglicemia
l'effetto ipoglicemizzante degli antidiabetici può' essere potenziato dall' acido alfalipoico per cui il dosaggio di quelli può' necessitare di un aggiustamento


Usa con cautela con farmaci che vengono metabolizzati nel fegato



Dosi
Per migliorare i sintomi in caso di diabete tipo 2, quali bruciore, dolore e intorpidimento delle gambe e braccia: 600 o 1200 mg al giorno.

RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI