RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

9 novembre 2013

ANGIOEDEMA DA ACE-INIBITORI O SARTANI

Definizione di angioedema
L’angioedema è un edema acuto senza prurito che coinvolge il viso, la lingua, la laringe e le estremità.

Cause
La causa dell'angioedema da ace-inibitori e/o sartani dovrebbe essere l'accumulo di bradichinina nei tessuti dovuto all'inibizione dell’ACE, ma probabilmente non è solo questo il motivo
Infatti gli ACE-inibitori possono agire come antigeni che legano l’immunoglobulina (Ig) E o le mast-cellule o i basofili. Questo complesso induce la degranulazione cellulare, causando il rilascio di bradichinina e di altri agenti vaso-attivi
Anche i sartani potrebbero agire con lo stesso meccanismo.


ACE-inibitori ed angioedema
Tra i principali effetti collaterali degli inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE) vi sono tosse e angioedema

L'angioedema associato ad ACE inibitori si verifica nello 0.1 - 0.2% dei casi di trattamento con questi farmaci

L’angioedema da ACE-inibitori spesso non viene riconosciuto per cui la somministrazione degli ACE-inibitori viene continuata. In tal caso la mancata interruzione del trattamento può causare un drammatico aumento della frequenza di "angioedema ricorrente"

L’intervallo tra l’inizio della terapia con ACE-inibitori e la comparsa di angioedema può verificarsi da qualche ora a qualche anno dopo l'inizio del trattamento, ma frequentemente avviene nella prima settimana.
Ma il 1 ° evento può verificarsi spontaneamente anche dopo molti anni di utilizzo.
Non vengono riferiti precedenti allergologici personali , né anamnesi di precedente intolleranza ai farmaci.


Sartani ed angioedema
Tosse secca e persistente nonchè edema a livello del volto, della bocca, della gola o della lingua, con relativa compromissione delle vie aeree, sono stati riportati come evento avverso dei sartani (gli antagonisti recettoriali dell’angiotensina II), benché questi non inibiscano la degradazione della bradichinina.

È meno probabile che l’angioedema avvenga con sartani piuttosto che con ACE-inibitori.

L’angioedema è stato riportato in associazione all'uso di losartan ma anche di altri sartani

Il tempo di insorgenza dall'inizio del trattamento è stato variabile, ma perlopiù gli eventi si sono verificati nel primo mese di terapia.

I pazienti avevano avuto problemi simili, quando in precedenza avevano usato gli ACE-inibitori


Misure da intraprendere, eventuale trattamento e consigli
Solitamente i pazienti guariscono dopo la immediata sospensione del farmaco ed un eventuale trattamento con antistaminici

In alcuni casi sono stati necessari adrenalina e corticosteroidi.


In situazioni di pericolo di vita sono stati necessari l’intubazione e la tracheotomia.


I sartani non dovrebbero essere prescritti a pazienti con una anamnesi di angioedema da ACE-inibitori anche se l’angioedema da ACE-inibitori non è considerato una controindicazione alla somministrazione di sartani


In pazienti con una storia di angioedema idiopatico è assolutamente controindicata la terapia a base di ACE-inibitori





RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI