RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

11 settembre 2013

INSUFFICIENZA CARDIACA DI TIPO DIASTOLICO

L'insufficienza cardiaca diastolica si riferisce ad una sindrome clinica di insufficienza cardiaca con sintomi di congestione sia polmonare che periferica (dispnea, ortopnea, dispnea parossistica notturna ed edema) in presenza di normale funzione ventricolare sinistra sistolica ed in assenza di anomalie valvolari significative (ad es., stenosi aortica, rigurgito mitralico). 
Vi 'è di solito danno del rilassamento ventricolare isovolumetrico e diminuita compliance del ventricolo sinistro, che causano aumento delle pressioni di riempimento nel ventricolo sinistro.

Le cause più comuni di Insufficienza cardiaca di tipo diastolico sono:

ipertensione

malattia coronarica

diabete mellito


meno comunemente, una possibile causa immediata può essere:

una cardiomiopatia (ipertrofica, infiltrativa, genetica, post partum, virale, indotta da radiazioni o chemioterapia)


Comuni fattori precipitanti di una esacerbazione dell'insufficienza cardiaca includono:

Sovraccarico di volume (ad esempio, nelle valvulopatie)
Tachicardia
Ipertensione incontrollata
Ischemia
Aritmia (ad es., fibrillazione atriale)
Fattori di stress sistemici (ad es., anemia, febbre, infezione, tireotossicosi)
Uso di fans.
Malattie del pericardio (sono cause rare di disfunzione diastolica)

RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI