RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

2 luglio 2013

SINDROME METABOLICA

La Sindrome metabolica, chiamata anche Sindrome X, è caratterizzata da eccesso di grasso addominale che causa almeno due delle seguenti complicanze:
resistenza all'insulina
dislipidemia
ipertensione


Cause, complicanze, diagnosi e trattamenti sono simili a quelli dell'obesità.


La sindrome metabolica è molto comune e colpisce quasi la metà delle persone di età > 50 anni
La distribuzione, nonché la quantità di grasso è importante.
La sindrome si sviluppa più spesso nelle persone in cui il grasso si accumula intorno all'addome (chiamata a forma di mela e che hanno un alto rapporto vita-fianchi.
La sindrome è meno comune tra le persone cui il grasso si accumula intorno ai fianchi (chiamata forma a forma di pera) e che hanno un basso rapporto vita-fianchi.


L'eccesso di grasso addominale porta ad acidi grassi liberi in eccesso nella vena porta, con aumento dell'accumulo di grasso nel fegato e nelle cellule muscolari


Iperinsulinemia, insulino-resistenza epatica e muscolare, dislipidemia, ipertensione e, in definitiva, diabete mellito e malattia coronarica sono il risultato dei suddetti dismetabolismi


In genere, i livelli sierici di acido urico sono elevati e si sviluppa uno stato protrombotico (con aumento dei livelli di fibrinogeno e inibitore dell'attivatore del plasminogeno tissutale (PAI 1)


I pazienti con un BMI superiore al normale o circonferenza della vita aumentata dovrebbero essere esaminati per la sindrome metabolica con controllo della pressione sanguigna, glucosio plasmatico a digiuno e livello dei lipidi nel sangue.


Il trattamento è simile a quello dell'obesità, anche se "i sensibilizzanti" l'insulina quali metformina e glitazoni possono avere un ruolo.

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI