RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

31 maggio 2013

TRATTAMENTO DELL'ICTUS CEREBRALE, PUNTI CHIAVE

La diagnosi deve essere accurata

Il  trattamento con t-PA, se somministrabile, deve essere rapido (entro 3 ore)
Prima di somministrare  il T-PA, è essenziale che:
l'emorragia cerebrale sia esclusa
la pressione sanguigna sia controllata in modo tale da ottenere valori inferiori a 185/110 
 In generale, comunque il trattamento dell'ipertensione acuta dovrebbe essere evitato nel paziente con ictus acuto.

I pazienti con ictus (o TIA) e fibrillazione atriale, ed i pazienti con trombosi del seno durale, necessitano di terapia anticoagulante, mentre i pazienti con malattia carotidea sintomatica beneficiano di endoarteriectomia o stenting carotideo. 

In tutte le altre cause di ictus, gli agenti antiaggreganti piastrinici sono la forma favorita di profilassi.
 
E'  essenziale modificare i fattori di rischio dopo un ictus per cui:
l' LDL dovrebbe essere inferiore a 100 mg / dL. 

i pazienti ipertesi dovrebbero ricevere almeno un diuretico 

Gli obiettivi a lungo termine riguardanti la pressione arteriosa sono quelli di poter raggiungere valori inferiori a 140/90 di mmHg, e questo si realizza meglio con l'aggiunta di un ACE-inibitore in regime ambulatoriale. 

Il paziente deve assolutamente smettere di fumare

RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI