RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

6 maggio 2013

CREATINA NEI CRAMPI MUSCOLARI  DA STATINE

Se il CK sierico e' ≥ 10 volte il limite superiore della norma, e' consigliabile sospendere definitivamente la terapia con statine. 

Se il CK <10 volte il limite superiore del valore normale o nel range di normalità, si può continuare con il trattamento  a base di statine con monitoraggio frequente se i sintomi sono tollerabili o con il passaggio ad un altro farmaco ipolipemizzante alternativo alle statine se i sintomi sono intollerabili. 

 Per  migliorare il metabolismo muscolare si e' pensato alla creatina monoidrato
Infatti, aumentando i depositi  di creatina fosfato nel muscolo si verifica che questa a sua volta dona gruppi fosfato ad alta energia all'adenosina difosfato creando cosi' adenosina trifosfato. 
Tutto cio'  è stato documentato negli atleti trattati con supplementazione di creatina. 

I pazienti che assumono statine e che presentano tossicità muscolare (miopatia), caratterizzata da mialgia, debolezza e crampi,  possono beneficiare  dell'integrazione di creatina (che va usata solo se il CK sierico e' inferiore a 10 volte il limite superiore del valore normale o nel range di normalità) .
Un  attento follow-up è necessario per garantire che la rabdomiolisi e la nefropatia mioglobina siano evitati. 
 il trattamento negli  adulti si avvarra' di 5 g di creatinina, per via orale, due volte al giorno, per 5 giorni, seguiti da 5 g una volta al giorno

RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI