RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

4 gennaio 2013

REFLUSSO GASTROESOFAGEO (GERD): FATTORI DI RISCHIO

Il cardias è la regione anatomica di congiunzione tra esofago e stomaco.

Lo sfintere cardiale o sfintere gastro-esofageo o sfintere esofageo inferiore (LES) o valvola cardiale si trova subito a monte del cardias ed e' costituito da fibre muscolari circolari dell'esofago che acquisiscono azione sfinteriale

Tali fibre muscolari in condizioni di riposo rimangono contratte, mentre si rilassano durante la discesa del cibo nello stomaco e la sua risalita, durante il vomito per es. 
Nelle altre fasi dei processi digestivi, invece, questo sfintere funzionale rimane chiuso e contratto, per impedire che il contenuto acido dello stomaco risalga nell'esofago irritandone le pareti  

A volte lo sfintere esofageo inferiore o LES che rappresenta una vera e propria "barriera antireflusso", puo' non funzionare perfettamente o non funzionare affatto. 
In tal caso si parla di "malattia da reflusso gastroesofageo", un complesso di situazioni cliniche che si estende dal semplice reflusso sintomatico al danno mucosale semplice o complicato (esofagite, esofago di Barrett).
La malattia da reflusso Gastro-esofageo è uno dei più comuni problemi digestivi in tutto il mondo. Quasi 1 su 5 persone presentano i sintomi ogni volta in un anno e 1 su 10 presentano i sintomi della condizione regolarmente o ogni giorno.
Con l'età, i sintomi peggiorano. 
I sintomi sono piu' fastidiosi nelle gravide, nei fumatori, negli individui obesi o in sovrappeso. 


Quadro clinico della malattia da reflusso gastroesofageo
Puo' essere presente
pirosi e rigurgito acido, dolore retrosternale (simile a quello anginoso)
nausea, vomito, singhiozzo, difficoltà o dolore alla deglutizione
In alcuni casi disturbi dell'apparato respiratorio
scialorrea a getto  
emorragie

Complicanze della malattia da reflusso 
esofago di Barrett
carcinoma del cardias


Le cause esatte di un indebolimento del LES sono sconosciute, ma vi e' un certo numero di fattori di rischio che possono portare a questa condizione.


Fattori di rischio per GERD

Gravidanza 
i cambiamenti nei livelli ormonali durante la gravidanza, soprattutto l'aumento dei  livelli di progesterone possono indebolire il LES.
Inoltre, a causa della crescita del feto la pressione verso l'alto sullo stomaco aumenta. Questo può spingere il contenuto dello stomaco nell'esofago.

Persone in sovrappeso e obesi 
A causa di aumento della pressione del Les e sullo stomaco ci possono verificare i sintomi di GERD in questi individui. Questo aumento della pressione indebolisce anche il LES.

Dieta ad alto contenuto di grassi 
I grasso nello stomaco richiedono più tempo per essere digeriti e si trasferiti nell'intestino. 
Tale condizione provoca ristagno di cibo nello stomaco, aumento di pressione ed indebolimento del LES

Tabacco, alcool e caffeina 
Fumo di tabacco, alcool, caffeina, prodotti contenenti caffè o cioccolato, rilasciano e indeboliscono il LES e conducono a sintomi di GERD.

Stress ed emotivo
Lo stress e i disturbi emotivi sono causa di indebolimento del LES che porta a sintomi di GERD.

Pazienti con ernia iatale e GERD
Nei pazienti con ernia iatale c'è un rischio di GERD.
L'ernia iatale si configura nel passaggio di parte dello stomaco, attraverso lo iato esofageo/diaframmatico (apertura o forame del diaframma attraverso il quale l'esofago si unisce allo stomaco) nel torace, ed è generalmente associata a reflusso acido da incontinenza dello sfintere esofageo inferiore.

Gastroparesi e GERD
Nei pazienti con Gastroparesi, nei quali lo stomaco richiede più tempo per smaltire l'acido gastrico, questo stesso può penetrare nuovamente nell'esofago causando i sintomi di GERD.
Sappiamo che una gastroparesi puo' verificarsi in pazienti con diabete. 
I diabetici presentano un elevato tasso glicemico nel sangue che può danneggiare i nervi che controllano i muscoli dello stomaco e dell'esofago.

Farmaci e GERD
Alcuni farmaci possono anche portare a sintomi di GERD. Questi, infatti possono rilassare il LES o aumentare la secrezione di acido gastrico. 
Essi comprendono:
calcio-antagonisti (amlodipina, nifedipina ecc utilizzati nel controllo dell'ipertensione)
anti-infiammatori non steroidei come l'ibuprofene
antidepressivi (Selective serotonin reuptake inibitori o SSRI ad esempio fluoxetina, Paroxetina ecc.)
antidepressivi triciclici (ad es. amitriptilina) 
anticolinergici 
corticosteroidi (per esempio prednisolone)
bifosfonati (usati nelle malattie ossee come l'osteoporosi)
nitrati (usati nel trattamento del dolore anginoso)


Altri fattori che aumentano il rischio di sintomi da GERD includono:
vestiti stretti
pasti copiosi
agrumi (arancia, pompelmo o succo di mirtillo)
aglio
pepe nero e cipolla
aromi di menta
cibi piccanti
alimenti a base di pomodoro, come sugo per spaghetti, salsa, peperoncino


Condizioni di malattia che aumenta rischio di GERD 
sclerosi sistemica, 
alterazione della motilità esofagea 
sclerodermia
Ridotta produzione salivare

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI