RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

11 ottobre 2012

SISTEMA VENOSO DEGLI ARTI INFERIORI, FISIOPATOLOGIA

Il sistema venoso superficiale,le vene perforanti ed il sistema venoso profondo formano un'unica unita'  funzionale, per cui la circolazione del sangue venoso si realizza in direzione prossimale e dalla superficie in profondità.

Nella insufficienza venosa superficiale, essenziale o idiopatica il difetto valvolare a livello  dei  tronchi delle safene e delle loro collaterali causa la formazione delle cosiddette vene varicose

La devalvulazione è il fattore anatomopatologico presente nell'insufficienza venosa cronica degli arti inferiori che altera i fisiologici meccanismi del flusso di ritorno venoso in ortostatismo e determina la stasi venosa e quindi  l'ipertensione venosa

Nella fase acuta della trombosi venosa profonda si verifica una ipertensione distale all'ostruzione che, forzando  le valvole delle vene perforanti causa un rinvio del sangue ai vasi collettori superficiali 
Il sovraccarico  del sistema superficiale causa dilatazione e insufficienza valvolare secondaria (varici secondarie)

Nell'insufficienza venosa profonda o sindrome post-trombotica le vene profonde ricanalizzate con insufficienza valvolare  sono la causa del reflusso e della stasi. Queste alterazioni circolatorie si verificano sia nella fase di contrazione muscolare che in quella di rilasciamento.

L'ipertensione  trasmessa tramite le vene perforanti è il fattore responsabile dell'indurimento dei tessuti e e delle ulcere

RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI