RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

31 maggio 2012

EMOFTOE

Emoftoe o emottisi 
è l'espettorazione (tosse), di sangue o di espettorato macchiato di sangue dai bronchi, laringe, trachea, o dai polmoni (per es. nella tubercolosi o altre infezioni respiratorie o nelle patologie cardiovascolari). 

Diagnosi differenziale 
Ci sono molte malattie che possono causare emottisi, tra cui 
bronchite o polmonite più comunemente,
ma anche 
neoplasia polmonare (nei fumatori, quando l'emottisi è persistente) che comprende il cancro del polmone, compresi carcinoma non a piccole cellule e carcinoma a piccole cellule. 
sarcoidosi
tubercolosi 
bronchiectasie 
coccidioidomicosi 
embolia polmonare
eccesso di anticoagulante come il warfarin
ascesso polmonare

Cause cardiache, come l'insufficienza cardiaca congestizia e la stenosi mitralica dovrebbero essere escluse 
 
Cause piu' rare sono
telangiectasia emorragica ereditaria (o sindrome di Rendu-Osler-Weber) 
sindrome di Goodpasture
granulomatosi di Wegener
aspergilloma
 
Nei bambini puo' essere in causa la presenza di un corpo estraneo nel tratto respiratorio. 

La perdita ematica talvolta puo' essere mescolata con muco dalla regione dei seni paranasali o del naso, il che può essere un segno di una sinusite ma anche di un cancro nasale o di cancro di un seno

 
Approccio diagnostico 
In generale l'emottisi richiede una valutazione sistematica e approfondita per scoprirne la causa (L'emottisi in un paziente con bronchite cronica durante un'esacerbazione acuta è una possibile eccezione, perché è di solito lieve e autolimitantesi) Tuttavia, se l'emottisi è massiccia, ricorrente, o persistente allore e' indicata un'ulteriore valutazione
 
E' davvero emottisi? 
L'anamnesi nella maggioranza dei casi ci suggerisce che il sangue viene effettivamente espulso dai polmoni, ma può essere a volte difficile distinguere l'emottisi da un sanguinamento del tratto respiratorio superiore (ad esempio il rinofaringe o i seni), o del tratto gastrointestinale (per cui il sangue e' stata rigurgitato o vomitato)
L'origine del sangue può essere riconosciuta osservandone il colore: 
Rosso brillante, schiumoso nel caso in cui il sangue proviene dal tratto respiratorio, mentre rosso scuro, color caffè, nel caso in cui il sangue proviene dal tratto gastrointestinale. 

L'emorragia e' massiva e quindi pericolosa per la vita? 
Un'emottisi  massiva che causa pericolo di vita solitamente è superiore a 200 ml 
Qualsiasi sanguinamento in quantita'  elevata, anche in un breve periodo di tempo, dovrebbe essere gestito come se fosse potenzialmente pericoloso per la vita perché il sangue potrebbe inondare le vie respiratorie e causare asfissia.
 
Valutazione diagnostica 
In generale, la valutazione iniziale consisterà in una anamnesi accurata ed in un esame fisico completo. 
Ci si informerà su eventuali sintomi acuti o cronici polmonari, tra cui tosse, respiro corto, sibilo, o se vi e' stata in precedenza una malattia polmonare. 
La storia o l'esame fisico possono evidenziare reperti che suggeriscono una certa causa, come le malattie cardiache di base, la vasculite, o la tromboembolia polmonare. 
I sintomi sistemici quali febbre, sudorazione notturna, perdita di peso e malessere possono essere presenti in infezioni croniche, cancro, o malattie infiammatorie. 

A seconda della situazione, la valutazione iniziale si dovra'  effettuare nel Pronto Soccorso 
 
Quali sono i primi test che si possono effettuare?
Generalmente, la prima prova sarà un Rx torace in duplice proiezione (frontale e laterale) 
La radiografia del torace tuttavia può essere non diagnostica nonostante la presenza di una malattia importante che e' causa di emottisi. 
Gli esami del sangue, tra cui esame emocromocitometrico completo  e studio della coagulazione (PT / PTT) sono comunemente richiesti per i pazienti con emottisi. 

A seconda dell'età del paziente e delle condizioni cliniche, puo' essere utile un esame dell'espettorato per infezione e / o cancro 
La TC del torace (contrasto, alta risoluzione, o spirale) è una tecnica non invasiva e sensibile che può aiutare il medico a determinare la causa di un'emottisi 
La scintigrafia Ventilazione-perfusione (V / Q) è utile per valutare per la malattia tromboembolica. 
Un ecocardiogramma può aiutare a esaminare il funzionamento delle valvole cardiache e del cuore.
La decisione se eseguire la broncoscopia a fibre ottiche deve essere effettuata dopo consultazione con uno specialista pneumologo o con un chirurgo toracico  
 
In rare occasioni, è necessaria una tecnica più invasiva compresa la chirurgia (come la toracoscopia, la mediastinoscopia o la toracotomia)

Trattamento 
Il trattamento dipende in gran parte dalla causa sottostante. 
Molte modalità di trattamento possono essere utilizzate, come per es. l'uso di soluzione salina ghiacciata, o di vasocostrittori topici, come l'adrenalina o la vasopressina
L'intubazione selettiva può essere utilizzata per bloccare il polmone in cui si sta verificando l'emorragia 
Anche un tamponamento endobronchiale può essere utilizzato 
La fotocoagulazione laser può essere usata per fermare l'emorragie durante la broncoscopia

L'angiografia delle arterie bronchiali può essere effettuata per individuare l'emorragia, e spesso per effettuare un'embolizzazione
L'opzione chirurgica è l'ultima risorsa, e può comprendere una lobectomia o una pneumonectomia.

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI