RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

30 dicembre 2011

RANITIDINA, ALCUNE PRECISAZIONI

Farmaco efficace e tollerabile

Utile nel trattamento a breve e lungo termine dell'ulcera duodenale, esofagite da reflusso, prevenzione delle ulcere da stress, prevenzione delle ulcere da cortisonici

Presenta minore azione antiandrogena rispetto alla cimetidina

Non altera la concentrazione plasmatica di prolattina

Non aumenta la creatininemia

Effetti collaterali: cefalea, vertigini, insonnia

Puo' essere usata nel paziente epatopatico

Aumenterebbe l'effetto dei betabloccanti e della nifedipina

In associazione al paracetamolo potrebbe risultare epatotossica

RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI