RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

25 novembre 2011

PRESSIONE ENDOCRANICA ELEVATA NEL PAZIENTE NEOPLASTICO, TRATTAMENTO


  • Riduci l'edema vasogenico con alte dosi di desametasone (16 mg al giorno) con gastroprotezione tramite inibitore di pompa protonica.

  • Nel paziente non responder pratica diuresi osmotica con mannitolo endovena (100 ml di soluzione 20% in 1-2 h).


  • L'ulteriore gestione dipenderà dalla diagnosi e potra' includere:

  • intervento neurochirurgico
  • chemioterapia sistemica in caso di neoplasia chemiosensibile (ad esempio linfoma del SNC)
  • radioterapia per il controllo dei sintomi se la prognosi e' povera

    In generale, i tumori del SNC che si manifestano con pressione intracranica elevata richiedono una diagnosi di tessuto tramite biopsia che può essere stereotassica o dopo craniotomia e rimozione del tumore.

    Shunt del ventricolo può essere utile nei pazienti con idrocefalo a causa di lesioni situati nelle aree di difficile accesso chirurgico

    Gliomi ad alto grado possono avere una componente cistica che può essere drenata per fornire rapido sollievo all'elevata pressione endocranica


RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI