RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

21 maggio 2011

EMERGENZE IPERTENSIVE ED INSUFFICIENZA CARDIACA, ALCUNE CONSIDERAZIONI

Una emergenza ipertensiva è caratterizzata da un grave innalzamento della pressione arteriosa complicata da segni obiettivi di disfunzione imminente o progressiva di organo.
Dal 20 al 30% delle emergenze ipertensive sono secondarie a ipertensione essenziale (cioè il 70 el'80% ha invece una causa di fondo)
Il trattamento dell'insufficienza cardiaca dovrebbe includere la somministrazione per via endovenosa di diuretici seguita dal controllo della pressione arteriosa con nitroglicerina per via endovenosa. ACE-inibitori e / o di nitroprussiato di sodio possono essere considerati, se necessario. Si noti che il labetololo e.v. dovrebbe essere evitato in questi pazienti.

Un troppo rapido abbassamento della pressione arteriosa ha mostrato di causare ipoperfusione o cerebrale. Percio' l'iniziale riduzione della pressione arteriosa media non dovrebbe superare il 20% - 25% di valori al di sotto della pressione pre-trattamento. Dato che questo paziente ha bisogno di continuo monitoraggio e supervisione di cura vicino lei dovrebbe essere ammesso al ICU per la gestione ulteriore. Take Home Messages:
Una troppo rapida riduzione della pressione arteriosa è stata associata a eventi ischemici cardiaci e cerebrovascolari.

RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI