RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI

31 marzo 2011

ANORESSIA NERVOSA

Un disturbo del comportamento alimentare della società occidentale caratterizzato da desiderio di magrezza e totale avversione per il cibo. L'obesità infatti viene considerata malsana ed indesiderabile
L'anoressia è un grave disturbo psicologico di eziologia sconosciuta
E 'una condizione che va ben al di là del semplice controllo della dieta.
La persona con anoressia, più spesso una donna o ragazza giovane (95% dei casi) , comincia inizialmente una dieta per perdere peso.
Nel corso del tempo, la perdita di peso diventa un segno di padronanza e di controllo.
Questo pensiero diviene un'ossessione ed è simile ad una dipendenza da una droga. 
La paziente continua il ciclo senza fine di restrizione alimentare, fino ad affamarsi volontariamente. Persiste un'intensa paura di ingrassare o di essere grassa, anche quando è sottopeso
Non si lamenta mai della perdita di peso divenuta patologica e viene condotta all'attenzione dei sanitari dalla propria famiglia

Diagnosi
La chiave per la diagnosi è la paura inarrestabile che la paziente manifesta per l'obesità
Diviene evidente per lo stato cachettico e l'amenorrea è necessaria ad essa
Ma attenzione perchè si possono scambiare un m. di Crohn o un tumore cerebrale per un'anoressia nervosa

Prognosi
L'anoressia è pericolosa per la vita per cui possono verificarsi morti improvvise

Trattamento
Si avvale del ricovero che allontana la paziente dalle proprie abitudini ed è necessario per reintegrare il peso e le carenze elettrolitiche oltre che per avvalersi di un supporto psichiatrico
La fluoxetina può prevenire le ricadute

RICERCA TRA GLI OLTRE 5MILA ARGOMENTI